BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fallimento Grecia: ultime notizie, diretta novità, trattative, sondaggi oggi, spread, Borse. Aggiornamenti tempo reale diretta

Le trattative tra Grecia e creditori vanno verso il fallimento. Tsipras indice un referendum per il prossimo 5 luglio, ma l’Eurogruppo è contrario a questa mossa. In Grecia corsa ai contanti nei bancomat.




AGGIORNAMENTO: Continuano la nostra diretta con le ultime notizie e novità di oggi martedì 30 Giugno 2015 sul possibile fallimento della Grecia in tempo reale. Le borse hanno aperto in legegro calco, spread invece alto a 160, vedremo se interverrà la BCE.
Nel frattempo Tsipras ha parlato di possibili sue dimissioni se vincesse nel referendum il sì, mentre circa 17mila-20mila peresone si sono radunate in favore del no al referedum ad Atene in manifestazioni. Ma i sondaggi vedono ancora favoriti chi vuole retare nell'Ue. Nel frattempo anche la Cina ha chiesto alla Grecia di rimanere nell'Ue, pur non escludendo aiuti diretti.

AGGIORNAMENTO: La Grecia ha annunciato che non pagherà il suo primo deibito in scadenza domani di 1.6 miliardi. Certo, mancano i soldi, ma i toni si fanno sempre più sprezzanti tra le parti tanto che l'Ue ha dichiarato, attraverso alcuni esponenti, che i colloqui riprenderanno ma solo dopo che il popolo greco avrà detto sì al referendum. Obama si muove per cercare di ricomporre la situazione facendo pressioni sulla Merkel come già fatto ieri. Intanto, le borse chiudono malissimo a -5% quella italiana e lo spread sopra i 150, tutto dopo che la recia ha annunciato, seppur in modo scontato, che non pagherà la prima tranche del debito.

AGGIORNAMENTO:  Numerosi Ministri hanno chiesto una riunione di emergenza per affrontare la situazione e l'Eurogruppo dovrebbe riunirsi a breve. La Grecia, con grande probabilità, non sarà presente. Nella conferenza stampa delle 14 circa, Juncker si è detto profondamente triste e deluso e pronto a ricominciare i negoziati se i Greci o Tsipras vorranno, aggiungendo, come molti leader che l'accordo era ad un passo. I sondaggi attuali, sono positivi, per l'Area Euro con i cittadini che vi vogliono rimanere per il 34-41%. Le borse perdono intorno 3,86%, ma gli Usa calano solo del 1% circa. Lo spread si rporta di poc sopra area 150. Confermato da Bloomberg che stamattina quando lo spread per pochi minuti è arrivato a 200, è intervenuta la Bce che ha calmierato la situazione così come sta facendo tra ilc alcio dolalri-euro (molto probabilmente)

AGGIORNAMENTO: Ad un Convegno della CDU, la Merkel ha detto che l'Europa deve mediare e il fallimento dell'euro signifigcherebbe il fallimento dell'Europa. Hollande si dice furioso per la scelta di Tsipras che chiede altri 30 giorni all'Eurogruppo per trattative e aiuti. La Merkel e i suoi ministri non rispondo dirttamente, ma si dicono pronti a riprendere colloqui e trattaive se Grecia lo richiedesse. 
Attesa conferenza stampa a quest'ora di Juncker. SPread sempre intorno a 150 Btp_Bund, Borse che dopo aver recuperato -3% viaggiano ora a -4%

AGGIORNAMENTO: Continua la nostra diretta oggi lunedì 29 Giugno 2015 con tutte le ultime notizie sul fallimento della Grecia e presento default. Le novità rigurdano al momento l'impatto con i mercatri finanziari. Milano è scesa fino a -5%, per poi adesos stazionere come tutte le Borse a -4%. L'euro si indebolisce e il dollare riprende leggerme quota. Spread Btp-Bund sopra i 150. 
Nel frattempo Borsa Grecia e banche chiuse come preannunciato ieri. Moscovici e altri leader europei si sonod etti pronti a riaprire le trattative se i greci lo chiedessero. E le opposizioni greche in parlamento hanno chiesto di ritirare urgentemtne il referendum e ritornare al dialogo con Fmi ed Eurgruppo.

AGGIORNAMENTO: Ultime notizie in diretta non positive per quanto riguarda il fallimento della Grecia, il rischio di default. La Bce ha lasciato invariati i finanziamenti, ma Tsipras ha deciso di chiudere le banche e di attuare un controllo dei capitali per sei giorni fino al referendum. Una novità rispetto quanto avevamo detto i dirigenti ellenici, fatta, si dice, perchè non accontentati in tutte le altre richieste di finanziamento per questi giorni di ponte al referendum della Bce. Nel frattempo Obama ha avuto un colloquio con la Merkel dove ha ribadito con forza che la Grecia deve rimanere nell'Ue.

AGGIORNAMENTO: Continuano ad arrivare novità e aggiornamenti per quanto riguarda il fallimento della Grecia e il rischio di default della Nazione ad oggi domenica 28 Giugno. Il referendum è stato approvato dal Parlamento e si teràr domenica 5 Luglio. Nessuna proroga, invece, per gli aiuti bancari o l'estensione delle scadenze delle date dei prestiti Fmi e Ue che scadranno, quindi, il 30 Giugno prossimo. Seppur Tsipras ha invitato, ieri, proprio in Parlamento a votare in favore del referendum, stando alle ultime notizie la maggior parte dei cittadini greci sembra, dagli ultimi sondaggi, contraria e vuole rimanere nell'Ue anche se c'è un 20% che èa ncora incerto e potrebbe cambiare l'esito finale del voto.

La crisi della Grecia sembra arrivata al punto di rottura definitivo. La decisione del premier greco Tsipras di sottoporre ad un referendum popolare previsto per il prossimo 5 luglio l’approvazione delle richieste dei creditori, con conseguente spostamento del pagamento dei rimborso previsto entro il 30 giugno, non è stata accolta con favore dai componenti dell’Eurogruppo, e le trattative si sono quindi interrotte in modo drammatico. La notizia ha portato i cittadini greci ad una grande corsa verso i bancomat per ritirare tutti i contanti possibili e nello stesso tempo sono state prese d’assalto sia le pompe di benzina che i supermercati. A quanto sembra, in una sola giornata di prelievi sono stati ritirati contanti per 700 milioni di euro. Tsipras parlando alla televisione greca ha detto che la ricorsa al referendum è dovuta in quanto le condizioni che sono state proposte alla Grecia sono molto pesanti ed il suo partito nelle recenti elezioni ha vinto solo con il 36% dei voti. Tsipras chiede quindi che almeno il 51% dei greci approvi le condizioni per il prolungamento degli aiuti.

Intanto nel parlamento greco la discussione che si concluderà con il voto per il possibile "via libera" al referendum, è iniziata e Nikos Voutsis, ministro dell'Interno, ha rivolto un appello alle altre forze politiche presenti in parlamento affinché il voto sia unanime e si possa così dimostrare all’esterno la compattezza del paese. Nello stesso tempo George Katrougkalos, vicepremier del governo Tsipras, ha negato che il governo abbia la volontà di chiudere le banche il prossimo lunedì, nonostante l’emergenza finanziaria in corso, mentre i negoziatori greci in giornata hanno avuto un colloquio con Mario Draghi. Di fronte alla corsa ai prelievi, alcuni economisti di prestigio si sono detti convinti che il governo debba mettere un limite proprio ai prelievi.

Dell’interruzione dei negoziati hanno parlato in molti tra cui Schaeuble, ministro delle Finanze tedesco, che ha detto "Non ci sono le basi per ulteriori negoziati", Jereon Dijesselbloem, presidente dell’Eurogruppo, che ha dichiarato che "Il referendum è una scelta di chiusura triste". Negativo anche il commento di Stubb, ministro finlandese, "Atene ha chiuso la porta", aggiungendo che la situazione si sta avvicinando al cosiddetto "Piano B ", cioè quello necessario per gestire il "default" della Grecia e la sua eventuale uscita dalla moneta unica. Il ministro delle Finanze spagnolo ha auspicato che il governo greco ripensi alla sua posizione, proprio per non avviarsi verso il "Piano B". Christine Lagarde dell’Fmi, ha infine commentato che si continua a lavorare con l’obiettivo di raggiungere la stabilità finanziaria e che "Fondo monetario, Bce e Commissione europea sono uniti" e come sempre useranno la "flessibilità" nel negoziato con i greci.

La partita - si potrà vedere in diretta live streaming con diverse soluzioni anche gratis in italiano.
La partita tra - sarà trasmessa in diretta tv su Sky e Mediaset Premium, che offrono gratis la visione delle partite in streaming tramite i servizi Sky Go e Premium Play, che permettono di vedere le partite in diretta live su cellulari e tablet Android o Apple come iPhone e iPad.
C'è anche SkyGo Online che offre la possibilità di acquistare la singola partita - con la qualità di Sky anche ai non abbonati.
Accanto a queste opzioni, si trovano su internet diverse tv svizzere, tedesche e austriache rendono disponibile le trasmissioni anche sui loro siti internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il