BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi indicazioni in peggioramento quota 100, contributivo, assegno universale settimana

C’è chi rilancia sui piani di prepensionamento ma quota 100 e mini pensione, insieme all’assegno universale sembrano al momento tramontare: le ultime notizie




C’è chi rilancia sui piani di prepensionamento finora in discussione, da quota 100, a mini pensione, a piano Damiano-Baretta, per la necessità di rivedere i requisiti pensionistici oggi in vigore, considerati troppo rigidi ma destinati ad aumentare ancora a partire dal primo gennaio 2016. Per effetto, infatti, dell’adeguamento all’aspettativa di vita stabilito dall’attuale legge, i 66 anni e tre mesi richiesti oggi saliranno ulteriormente di quattro mesi per arrivare a 66 anni e sette mesi.

Le novità e ultime notizie confermano che la speranze di quanti attendevano novità in tal senso nel piano pensioni che il presidente dell’Inps Boeri dovrebbe presentare entro il 30 giugno saranno disattese, perché lo stesso Boeri ha dichiarato che si tratta di modifiche al momento impossibili perché troppo costose.

Secondo Boeri, infatti, il piano Damiano-Baretta di pensione a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni, costerebbe 8,5 miliardi, mentre l’uscita a quota 100 costerebbe fino a 10,6 miliardi fino al 2019, e lo Stato non dispone di queste cifre. Nessun accenno invece alla mini pensione che, però, secondo alcuni, potrebbe essere la giusta soluzione perché, come più volte spiegato, richiederebbe risorse solo in un primo momento, in quanto l’anticipo erogato sulla pensione finale per consentire al lavoratore di andare in pensione due, tre anni prima, dovrà poi essere restituito.

Sembra venire meno anche l’ipotesi di applicazione dell’assegno universale: tra i principali punti programmatici di intervento sulle pensioni del premier Renzi, l’unica misura su cui si sono detti sin dall’inizio tutti d’accordo, Ue compresa, oggi sembra tramontare, perché Renzi stesso lo ha definito incostituzionale. Ci si chiede, a questo punto, quali potrebbero essere le modifiche fattibili sulle pensioni e soprattutto quando potranno davvero arrivare, considerando che le condizioni economiche di Italia l momento non lo permettono.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il