BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: indiscrezioni anonime Ministeri indicano che nulla vi sarà in legge stabilità

Da alcune fonti anonime del governo sarebbe trapelato che nella prossima Manovra Finanziaria non vi sarà alcun intervento sulle pensioni: le novità




I dubbi c’erano ed ora arrivano anche le conferme: da alcune fonti anonime del governo sarebbe trapelato che nella prossima Manovra Finanziaria non vi sarà alcun intervento sulle pensioni a causa delle tante spese da sostenere già in programma e obbligatorie.

Lo stesso Def, così come aveva annunciato il ministro dell’Economia Padoan, è stato rivisto per un aggiornamento dei costi dovuto essenzialmente alle recenti sentenze dell’Alta Corte che hanno deciso il rimborso ai pensionati e lo sblocco dei contratti del pubblico impiego, misure che costeranno allo Stato miliardi e miliardi di euro. Ma non si tratta di una doccia fredda.

Considerando, infatti, andamento economico, peggioramento del conti pubblici, Pil fermo e una serie di interventi prioritari ben noti, in molti avevano già ipotizzato che la Manovra d’autunno non avrebbe previsto ulteriori margini di lavoro, men che meno sulle pensioni, visti gli alti costi che quei piani di prepensionamenti rimandati ad allora, tra cui quota 100 e piano Damiano-Baretta di uscita a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni, costerebbero, secondo le stime del presidente dell’Inps Boeri, complessivamente circa 19,1 miliardi di euro, così ripartiti, 8,5 per il piano Damiano e 10,6 per la quota 100 (fino al 2019).

Miliardi in più che chiaramente sarà difficile recuperare in pochi mesi, considerando che bisogna racimolare ancora i soldi necessari per chiudere questione rimborsi e sblocco contrattazione pubblica. Senza dimenticare che il governo stesso si è impegnato a risolvere anche il caso dei quota 96 della scuola subito dopo quello dei rimborsi ai pensionati che non hanno goduto delle rivalutazioni loro dovute in questi anni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il