BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità da Luglio come per buoni pasto vietato fare spesa, proroga 730, Durc Online, prezzi calo bollette gas e luce

La questione pensioni sta tenendo il governo Renzi particolarmente impegnato in diverse discussioni: novità per quattordicesima e rimborsi e le novità per le bollette di luce e gas e i buoni pasto. Le ultime notizie




Ad un mese circa delle vacanze estive ormai, il governo Renzi è in fermento per una serie di scadenze da portare a termine. Il capitolo certamente più corposo è quello delle riforme, molte delle quali bloccate ed altre ancora in perenne discussione, tra cui quella delle pensioni. E la situazione si fa sempre più critica considerando le novità e ultime notizie sul fronte economico. Buone invece le novità in arrivo da oggi sui costi delle bollette di luce e gas. Vediamo le altre novità.

Pensioni: La questione pensioni sta tenendo il governo Renzi particolarmente impegnato in diverse discussioni. A causa della difficile situazione economica, che sta bloccando qualsiasi intervento positivo, la novità ad oggi è che solo una percentuale ridotta di pensionati nel 2015 avrà la quattordicesima sulla pensione a luglio e tra questi nessuno rientra tra i beneficiari dei rimborsi di agosto sulle pensioni non indicizzate. La quattordicesima mensilità della pensione spetta, infatti, solo a chi ha un assegno mensile di importo compreso tra 336 e 504 euro, per cui sarà riservata esclusivamente ai pensionati meno abbienti. Chi, dunque, percepisce la quattordicesima oggi, primo luglio, non rientra tra coloro che godrà del rimborso pensione di agosto 2015. L’importo della quattordicesima mensilità della pensione Inps 2015, riconosciuto solo a partire dai 64 anni di età, non ha subito variazioni rispetto allo scorso anno quindi va da un minimo di 336 per ex lavoratori dipendenti con meno di 15 anni di contributi o ex lavoratori autonomi con meno di 18 anni di contributi, ad un massimo di 504 euro per gli ex lavoratori dipendenti che superano i 25 anni di contributi o anche gli ex lavoratori autonomi con più di 28 anni di contributi. Intanto, ci si prepara a conoscere le misure ufficiali del piano pensioni del presidente dell’Inps Boeri che dovrebbe essere presentato alle Camere il prossimo 8 luglio. Al momento si sa che non dovrebbero rientrarci piani di prepensionamento come quota 100, uscita a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni, staffetta generazionale e mini pensione. Probabile l’assegno universale ma non per tutti e, invece, quasi certi tagli e interventi negativi su baby pensioni, pensioni di invalidità, cumulo, reversibilità, e ricalcolo contributivo. L’unica nota positiva potrebbe essere la probabile proroga del contributivo donna, cui Boeri sembra aver aperto nelle scorse settimane.

Bolletta luce e gas: Al via da oggi, mercoledì primo luglio, le tanto attese diminuzioni sulle bollette di luce e gas che dovrebbero essere meno care. Secondo le stime dell'Authority dell'Energia, le famiglie italiane dovrebbero risparmiare annualmente in media circa 65 euro e per la luce si spenderà lo 0,5% in meno mentre per il gas il risparmio sarà dell'1%

Scadenze fiscali: Al via un mese di luglio che si preannuncia decisamente ricco di appuntamenti fiscali. Si parte dal 6 luglio, termine, prorogato dal 16 giugno, di pagamento del primo versamento per chi presenta il modello Unico per la dichiarazione dei redditi e che spetta, quindi, ai titolari di Partita Iva in regime ordinario, in regime dei vecchi minimi e in nuovo regime forfettario. Questi contribuenti possono comunque pagare anche in ritardo, fino al 20 agosto, con una maggiorazione dell’importo dovuto dello 0,40%. Resta al momento fissata al 7 luglio la presentazione del modello 730 2015, sia in versione precompilato che cartacea, suscettibile però di proroga al 23 luglio anche se si attendono ancora conferme dall’Agenzia delle Entrate. E sempre il 7 luglio i contribuenti devono presentare all’intermediario abilitato la dichiarazione relativa alla destinazione del 2, 5 e 8 per mille dell’Irpef. Il 10 luglio, invece, devono essere versati i contributi trimestrali per colf e badanti, mentre il 16 scade il termine per il pagamento delle rate di Inps, Irpef e Iva. Il 30 luglio, poi, scade il termine per il pagamento dell’imposta di registro per i contratti d’affitto di nuova registrazione e per i contratti d’affitto rinnovati, e il 31 luglio si paga il versamento dell’acconto di sei mesi del Canone Rai relativo al 2015 e la rata relativa al terzo acconto sull’abbonamento canone; nonché il bollo auto che scade nel mese di giugno 2015. Resta ancora fissata al 31 luglio poi la scadenza di presentazione del modello 770 2015, per cui è stata però chiesta una proroga al prossimo settembre e si attendono risposte dalle Entrate.

Buoni Pasto non per fare la spesa: Scatta da oggi primo luglio il divieto fare la spesa al supermercato con più buoni pasto elettronici, forniti dal datore di lavoro. La novità è stata stabilita dalla recente riforma che consegna nelle mani dei lavoratori dei ticket restaurant solo in modalità elettronica, fino a massimo 7 euro al giorno, non utilizzabili oltre tale soglia e non spendibili nelle giornate non lavorative. La legge prevede la detassazione delle prestazioni sostitutive del servizio di mensa come i buoni pasto fino all’importo giornaliero di 7 euro e che le prestazioni sostitutive in questione interessano la generalità dei dipendenti o intere categorie omogenee di essi. Per fruire dell’agevolazione fiscale e contributiva, il datore di lavoro dovrà distribuire un numero di buoni non superiore ai giorni realmente lavorati dal dipendente: l’esenzione infatti non opera in caso di assenza per ferie, malattia o quando il vitto viene offerto tramite mensa, convenzione con esercizi pubblici o, in caso di trasferte fuori del Comune, attraverso rimborso.

BUONI PASTO: tutte le novità del 2016. Dopo anni di ristagno, finalmente i buoni pasto sono stati "aggiornati". Tante novità in arrivo: limiti più elevati totalmente detraibili, buoni pasto elettronici, ma anche più complicazioni. Vediamo quale effettivamente conviene.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il