BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni economia migliora seppur non basta, riforma test medicina, quota 96, saldi estivi, amnistia: novità sabato oggi

Le novità del governo Renzi ad oggi sabato 4 luglio tra nuovi test di medicina decisi, via ai saldi estivi 2015 e questione previdenziale e carceraria




Cambiano i test di accesso alla Facoltà di Medicina, mentre iniziano da oggi sabato 4 luglio i saldi estivi 2015. Si continua intanto a discutere di questione previdenziale e carceraria mentre resta ancora apertissima la questione dei quota 96 della scuola. Vediamo le novità ad oggi sabato 4 luglio 2015

Pensioni: I nuovi dati Istat confermano che i conti pubblici tornano a migliorare, registrando un calo del rapporto deficit/Pil in calo, pari al 5,6%, in calo di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (quando era al 6,0%) e le famiglie tornano a risparmiare: nel primo trimestre 2015 la propensione al risparmio è stata pari al 9,2%, in aumento di 0,4 punti rispetto al trimestre precedente e di 0,6 punti su base annua. I consumi invece frenano, con la spesa scesa dello 0,2% in termini congiunturali (+0,1% su base annua). Migliorano anche i conti statali ma i miglioramenti non bastano per sperare che le risorse economiche in più vengano utilizzate per modifiche all’attuale legge pensionistica. Tutt’altro: certamente serviranno per risolvere interventi prioritari, dallo sblocco dei contratti per i dipendenti pubblici, ai risarcimenti ai pensionati, alla definizione di misure contro la povertà, ai quota 96 della scuola, tanto che, a seguito delle ultime due sentenze dell’Alta Corte, e dei costi che comporteranno, il ministro dell’Economia Padoan ha rivisto i conti del Def, in vista della prossima Manovra Finanziaria. Molto, comunque, di eventuali ulteriori interventi dipenderà dall’andamento economico del nostro Paese nei prossimi mesi.

Riforma test medicina: Novità da quest’anno per il test di accesso alla Facoltà Universitaria di Medicina, in programma il prossimo 8 settembre. Cambia quest’anno anche la disponibilità di posti, che saranno 9.146 per l'anno accademico 2015-2016, quasi mille in meno rispetto all'anno scorso. Il test composto da 60 quiz sarà rimodulato nel numero delle diverse tipologie di domande da sottoporre. Restano comunque 5 risposte tra cui scegliere, di cui una sola corretta e con 100 minuti di tempo a disposizione per lo svolgimento. Saranno meno le domande di cultura generale e di logica. Dovrebbero esserci 2 o al massimo 3 quiz di cultura generale (l'anno scorso erano 4), 20 invece che 23 di ragionamento logico; 18 di biologia; 12 di chimica; 8 di Fisica e Matematica.

Saldi estivi Milano, Roma, Napoli, Torino: al via da oggi, giovedì 2 luglio, i saldi estivi 2015. Si parte proprio oggi dalla Campania, e domani, venerdì 3 luglio, partiranno in Puglia e Basilicata. Sabato 4 sarà invece la giornata partiranno a Roma, Milano e nelle altre città. In particolare, a Napoli iniziano il 2 luglio e dureranno 60 giorni; a Bari iniziano venerdì prossimo 3 luglio e dureranno fino al prossimo 15 settembre; a Milano partiranno sabato 4 luglio e dureranno 60 giorni, così come a Bologna. Perugia e Firenze; anche a Torino i saldi estivi partiranno sabato 4 luglio e per 8 settimane; a Genova i saldi estivi si terranno da sabato 4 luglio e per 45 giorni; a Venezia invece da sabato 4 luglio e fino al 31 agosto, così come a Reggio Calabria. Ad Ancona, invece, i saldi estivi inizieranno sabato prossimo 4 luglio e dureranno fino al primo settembre; a Roma, invece, inizieranno sabato 4 luglio e dureranno sei settimane. A Palermo e Cagliari si terranno dal 4 luglio e fino al prossimo 15 settembre. I consigli per effettuare buoni acquisti ed evitare truffe sono sempre gli stessi: innanzitutto girare diversi negozi prima di procede all’acquisto in modo da confrontare le offerte, conservare sempre lo scontrino per eventuali cambi, considerando che anche in periodo di saldi possono essere effettuati nonostante alcuni negozianti dicano no, e controllare soprattutto che il prezzo di vendita sia effettivamente quello in saldo.

Quota 96: Nulla di fatto ancora per il caso dei quota 96 della scuola: tutto è stato rimandato anche se non si sa ancora a quando e questa incertezza sta scatenando nuove polemiche tra i 4mila interessati, tra docenti e personale Ata, che pur avendo maturato i requisiti per andare in pensione, sono ancora costretti a lavorare per un errore contenuto nell’attuale legge previdenziale.

Indulto e amnistia: Nell’attesa che venga nuovamente calendarizzata nuovamente la discussione dei ddl sulle misure di indulto e amnistia, è tornato a parlare il ministro della Giustizia Orlando che ha dichiarato: “Gli Stati generali dell’esecuzione penale sono la scommessa politica più rilevante che questo ministero realizzerà nel 2015: è importante sottolineare che ci sono le condizioni politiche per arrivare a sistematizzare l’insieme degli interventi che si sono susseguiti per affrontare l’emergenza carcere”. Orlando ha spiegato che per quanto riguarda le carceri “la situazione non è risolta, ma è indubbiamente migliore sul sovraffollamento rispetto agli anni passati, anche se restano vari problemi da affrontare, come le modalità trattamentali, la finalità delle pene, i costi-benefici e il rapporto totalmente sperequato tra le risorse investite e i risultati ottenuti anche in termine di sicurezza”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il