BusinessOnline - Il portale per i decision maker








FIFA 16 e PES 2016: novità settimana, diverse sul gameplay e modalità di gioco

Sono tanti gli aspetti su cui FIFA 16 e PES 2016 possono migliorare, a partire dal gameplay. Ecco alcune delle risposte attese.




Molte delle novità che caratterizzeranno FIFA 16 e PES 2016 coinvolgeranno il versante del gameplay. A quanto pare, Electronic Arts sta cercando di compiere nuovi passi in avanti per diventare più competitiva anche nelle dinamiche di gioco e non solo sotto l'aspetto della riproduzione grafica. Tra i cambiamenti del nuovo capitolo della serie c'è l'introduzione del No Touch Dribbling ovvero il nuovo sistema di controllo dei dribbling che, stando alle intenzioni degli sviluppatori, permetterà ai giocatori di scegliere modi e tempi del tocco del pallone così da ampliare il ventaglio delle giocate. FIFA 16, si ricorda, sarà lanciato sul mercato il 25 settembre nelle versioni per Xbox One, Xbox 360, PlayStation 4, PlayStation 3, PC.

Da parte sua, PES 2016 risponde con la rivisitazione dell'uno contro uno. Come spiegato dalla software house giapponese, i giocatori avranno a disposizione una più ampia gamma di movimenti nell'ambito di tempi di risposta migliorati. Le finte permettono cambi di direzione improvvisi per cercare di bucare le difese avversarie. Pro Evolution Soccer 2016 sarà nei negozi europei il 17 settembre nelle versioni per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC.

Nel corso della settimana abbiamo poi realizzato un focus su quegli aspetti di NBA 2K, uno dei più popolari titoli di simulazione di basket, potrebbero essere presi in considerazione da FIFA 16 e PES 2016. Ebbene, si va dalla personalizzazione dei giocatori (taglio di capelli, scarpe, tatuaggi) alla riproduzione dei dettagli degli stadi, dal miglioramento dell'intelligenza artificiale, vero e proprio nervo scoperto sia dalle parti Electronic Arts sia di Konami, all'introduzione di mini game ovvero sfide di calci di rigore e di punizione o partite 5 contro 5, passando per un più approfondito sviluppo delle sfide tra le squadre storiche di tutti i tempi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il