BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato online proroga oggi come ordinario si attende pur difficile come per 770 2015. No Cu e chiarimenti multe

Ufficiale la proroga dei tempi di trasmissione del modello 730 2015 mentre sembrano svanire la possibilità dello slittamento del 770 2015.




Più tempo per i professionisti alle prese con le dichiarazioni dei redditi precompilate dei contribuenti. Mentre la stagione delle dichiarazioni si avvia al rush finale, Caf e commercialisti potranno presentare i nuovi modelli online oltre la scadenza del 7 luglio, che rimane per chi invece opterà per la dichiarazione fai da te. Una finestra di un paio di settimane, fino al 23 luglio, che punta a evitare ingorghi, a patto però che gli studi e gli sportelli dell'assistenza fiscale abbiano già smaltito almeno l'80% delle pratiche. Questo slittamento, che arriva con un decreto della presidenza del Consiglio in via di pubblicazione, è solo l'ultimo degli aggiustamenti arrivati in queste settimane per la sperimentazione del modello 730 precompilato. Potrebbero essere prorogati anche i tempi dei rimborsi.

Nessuna proroga in vista per i tempi di trasmissione del 770 2015 all'Agenzia delle Entrate. Ad affermarlo è stato lo stesso ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in occasione del question time alla Camera dei deputati. La scadenza resta quindi quella del 31 luglio e non quella del 30 settembre prospettata da parte di professionisti del settore e associazioni. Il motivo, ha argomentato, è il rischio di creare cumulo di lavoro ovvero "una elevata concentrazione dei dati all'interno dei canali di trasmissione utilizzati per la prestazione delle dichiarazioni fiscali", poiché in quella stessa data va in scadenza l'invio di Unico 2015.

Dal primo luglio è in vigore DURC online ovvero la possibilità delle imprese di chiedere il Documento unico di regolarità contributiva, purché in regola con il pagamento dei contributi, attraverso i siti dell'Inps, dell'Inail e delle Casse Edili. Basta indicare il codice fiscale. Non ci sono invece conferme sulla richiesta di annullamento delle sanzioni a carico dei sostituti di imposta che hanno inviato in ritardo o con errori le Certificazioni uniche. L'Agenzia delle Entrate ha però specificato che le Certificazioni uniche riferite ai lavoratori autonomi devono essere inviate entro il termine per l'invio del modello 770 2015 semplificato e dunque entro il 31 luglio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il