BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Grecia fallimento oggi aggiornamenti minuto per minuto Borse, Spread, trattative, Bce, Ue, Merkel, Tsprisas, Draghi diretta lunedì

Sono ore decisive per il futuro della Grecia e dell'Europa. Urne aperte nel paese ellenico per il referendum sull'accordo proposto dalla troika.




Quella di oggi domenica 5 luglio 2015 è la giornata del referendum della Grecia. Per dati su affluenza, risultati e proiezioni, invitiamo a controllare questo stesso sito che proporrà la diretta testuale con aggiornamenti costanti. Gli elettori greci si troveranno davanti una scheda con il seguente quesito: "Deve essere accettato il progetto di accordo presentato da Commissione europea, Bce e Fmi nell'Eurogruppo del 25 giugno 2015, composto da due parti che costituiscono la loro proposta? Il primo documento è intitolato "Riforme per il completamento dell'attuale programma e oltre" e il secondo "Analisi preliminare per la sostenibilità del debito".

Qual è stata la controproposta di Tsipras per evitare le urne. La prima riguardava l'Iva. Tsipras chiedeva che venisse mantenuto lo sconto del 30% nelle isole pur applicando le nuove aliquote: quella standard del 23%, quella del 13% per i prodotti alimentari di base, energia e hotel, e quella del 6% per farmaci, libri e teatri. Il premier si impegnava ad attuare la riforma decisa nel 2010 rinviando però l'intervento previsto nel 2012 sulla sostenibilità del sistema fino a quando la nuova legislazione non sarà attuata. Rimaneva l'eliminazione dell’assegno pensionistico di solidarietà entro il 2019, ma senza effetti per la fascia alta.

Lo scoglio più difficile da superare riguardava la vendita della società nazionale della trasmissione elettrica Admie. I creditori chiedono che siano prese decisioni irreversibili di privatizzazione. Tsipras si impegnava soltanto per una separazione societaria. C'era l'impegno a preparare un intervento legislativo entro il prossimo autunno. Non si capiva però se tale impegno sostituiva la proposta dei creditori, ossia una verifica sull'importo del salario minimo e la modifica della contrattazione tenendo conto delle migliori pratiche europee. Un altro punto delle richieste di Tsipras riguardava le misure di bilancio. Il governo chiedeva un aumento graduale del pagamento anticipato delle imposte per il business individuale al 100% e la scomparsa progressiva del trattamento preferenziale per gli agricoltori da attuarsi entro il 2017.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il