BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5, 5.1.1, 5.1, 5.2 e Android M 6: Samsung Galaxy S6, S5, S4, Nexus 5, 4. HTC One, Lg Xperia novità settimana aggiornamento

Prosegue la distribuzione delle varie versioni di Android Lollipop. La prossima major release potrebbe essere supportata anche dai device meno recenti.




Questa è stata la settimana dell'aggiornamento Android 5.1.1 Lollipop tra conferme e annunci. Tra quest'ultimi rientra quello dell'approdo del software su LG G2 in compagnia della nuova interfaccia LG UX 4.0. I tempi sono piuttosto ristretti e l'update potrebbe fare la sua comparsa già entro la fine del mese di agosto. A sorprendere sono però state le segnalazioni dell'avvio della distribuzione di Android 5.1.1 in Italia su Samsung Galaxy S6 Edge con brand 3 Italia. Le dimensioni del file da scaricare via OTA (Over-the-Air), direttamente dal device, sono pari a 618,16 MB. L'update non introduce novità di rilievo, ma si limita a fissare alcuni errori per garantire una migliore stabilità generale.

Sempre rimanendo in casa del produttore sudcoreano, la medesima versione dell'aggiornamento di sistema operativo è in fase di rollout per il Samsung Galaxy Tab 4 8.0 LTE mentre è atteso anche per Samsung Galaxy Note 4. A ogni modo, seguendo il percorso Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti sistema, è possibile verificare la disponibilità dell'upgrade di sistema operativo sul proprio dispositivo. Il pacchetto di novità su Android 5.1.1 Lollipop si completa con la distribuzione via OTA della release con numero di build LMY48G per il Nexus 7 2013 Wi-Fi. Tra i terminali che si stanno aggiornando ad Android 5.1 Lollipop c'è il Motorola Moto X in Italia, oltre che in Arabia Saudita, Australia, Belgio, Hong Kong, India, Kuwait, Malesia, Olanda, Oman, Qatar, Singapore, Spagna.

Per quanto riguarda la prossima major release Android M, per ancora ancorata alla developer preview, la novità della settimana, è il possibile supporto da parte dei dispositivi meno recenti, come Nexus 4, Nexus 7 (2012) in versione Wi-Fi e Nexus 10. L'indiscrezione prende le mosse dal riferimento contenuto nell'AOSP.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il