BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie questo mese riforma tra differenti prospettive quota 100, assegno universale, contributivo

Questo mese di luglio appena iniziato si prospetta piuttosto ricco di impegni e appuntamenti che potrebbero rivelarsi importanti per le pensioni: le novità




Questo mese di luglio appena iniziato si prospetta piuttosto ricco di impegni e appuntamenti che potrebbero rivelarsi importanti prima della pausa estiva del governo che chiuderà i lavoro il prossimo 8 agosto. Tra le novità e le ultime notizie, le dichiarazioni del premier Renzi che ha spinto su alcune riforme, da quella della Scuola, che oggi 7 luglio si prepara a ricevere il suo voto finale, alla riforma della P.A., alla riforma del Senati, con un occhio puntate sempre sulle pensioni e le modifiche in arrivo con la presentazione ufficiale del piano del presidente dell’Inps Boeri che dovrebbe essere presentato domani 8 luglio, ma che, ad oggi, secondo indiscrezioni, potrebbe slittare di qualche giorno.

Il premier ha dichiarato di voler accelerare sulla riforma della P.A. che prevede diverse misure, tra aumento degli stipendi degli statali e nuovo emendamento su staffetta generazionale e part time, che potrebbero avere influenze su novità pensionistiche. In base infatti alle risorse innanzitutto necessarie per risolvere queste questioni, insieme alla rivalutazione delle pensioni decise dall’Alta Corte, e della loro disponibilità, si potrebbero prevedere con le restanti eventuali modifiche alle pensioni, anche se sembra piuttosto difficile.

Ma agire sulle pensioni, prima dell’estate, esattamente come annunciava l’anno scorso, potrebbe essere una mossa vincente per un premier che, visti gli esiti delle ultime elezioni regionali prima e comunali poi, ha bisogno di riconquistare fiducia e consensi. In programma nei prossimi giorni, poi, nuovi incontri con i sindacati tra ministro del Lavoro Poletti e presidente Inps, mentre proseguiranno certamente fino alla pausa estiva le discussioni sulle pensioni in Commissione Lavoro.

Probabilmente, però, fino alla fine del mese le intenzioni su quota 100, piano Damiano, staffetta generazionale, così come assegno universale o ricalcolo contributivo non saranno chiare e c’è il rischio che tutto si trascini ancora ed esattamente come l’anno scorso tutto venga ulteriormente rimandato oltre la Manovra Finanziaria di ottobre, forse anche al prossimo 2016.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il