BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5, 5.1.1, 5.1, 5.2, e Android 6 M: compatibilitÓ, novitÓ, uscita luglio Samsung Galaxy S5, S5, S6, Nexus 5, 4, Xperia, Htc

Anche il mese di luglio Ŕ destinato a lasciare tracce sul versante della distribuzione dei Android 5.0 Lollipop e dei successivi update correttivi.




Per tutto il mese di luglio 2015 proseguirà la distribuzione dell'attuale major release Android 5.0 Lollipop e dei successivi update correttivi Android 5.0.1, Android 5.0.2, Android 5.1 e Android 5.1.1. Sono tanti dispositivi coinvolti in tempi e modi differenti. Si va da quelli della gamma Nexus, come Nexus 6, Nexus 5, Nexus 10, Nexus 7 2013 Wi-Fi, Nexus 4, Nexus 7 2012 Wi-Fi, Nexus 9, ai vari Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy S5 Mini, Samsung Galaxy S4, Samsung Galaxy Alpha, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 3, passando per HTC One M8, HTC One M7, LG G3 e LG G2, e la lunga serie dei terminali realizzati da Sony, a iniziare dal top di gamma Xperia Z3.

Da queste parti proseguirà il rollout di Android 5.1.1 in Italia per Samsung Galaxy S6 Edge, ora scaricabile via OTA (Over-the-Air) sui modelli 3 Italia. Seguendo il percorso Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti sistema, è possibile verificare la disponibilità dell'upgrade di sistema operativo sul proprio dispositivo. In fase di completamento anche lo sbarco di Android 5.1.1 con numero di build LMY48G per il Nexus 7 2013 Wi-Fi. Sono attese novità anche per LG G2. L'aggiornamento farà la sua comparsa portando con sé anche la nuova interfaccia LG UX 4.0.

Android 5.1 Lollipop, invece, è atteso nei mesi estivi anche su Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 Edge, Sony Xperia Z3, Sony Xperia Z3 Compact, Sony Xperia Z2, Sony Xperia Z1, Sony Xperia Z1 Compact, Sony Xperia Z, Sony Xperia Z Ultra, Sony Xperia Tablet Z. Sono poi attese conferme sul possibile supporto di Android M da 4, Nexus 7 (2012) in versione Wi-Fi e Nexus 10 ovvero dai terminali meno recenti della serie. Le informazioni della vigilia sembravano escludere questo scenario, ma è arrivata nuova linfa dai contenuti dell'AOSP. I primi nodi saranno evidentemente sciolti nelle prossime settimane.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il