BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fallimento Grecia: novità, diretta, ultime notizie approvazione piano Tsipras voto Parlamento oggi e Eurogruppo. Aggiornamento

Nel caso Grecia si stanno stringendo i tempi per un accordo. Dopo il 'no' del referendum c’è tempo sono fino a domenica prossima per evitare il fallimento della Grecia.




AGGIORNAMENTO: Inizia il voto del Parlamento greco sul piano si Tsipras che domanis arà portato all'Eurgruppo e domenica all'esemblea di tutte le nazioni Ue. Ci sono tante restrizioni, compresa quella sulle isole. In realtà la discussione inizia oggi alle 19 e quindi il voto potrebbe slittare a domani, ma c'è grande fiducia che passi.

AGGIORNAMENTO: Novità e ultime notizie importanti oggi venerdì 10 Luglio 2015 per quanto riguarda la crisi della Grecia e il suo possibile fallimento. Syriza, il partito di Tsipras, è diviso sul piano presentato da Tsipras stesso, ma, quasi con un Governo di unità nazionale, il Parlamento è pronto a votarlo. Nel piano rientrerà la riforma delle pensioni, con pensioni a 67 anni e cancellazione delle baby pensioni, un aumento dell'iva (ma non per tutti) altri interventi e tasse per un totale di 12-13 miliardi. Si lavora anche per fusione delle banche, per dare più forza al credito del Paese.

La situazione della Grecia non è certamente migliorata dopo l’esito del referendum che ha visto il successo dei "no" e la posizione dell’Unione Europea nei confronti del paese ellenico è durissima. Ed ora anche le posizioni dei singoli stati sembrano essere ancora più compatte nel chiedere riforme strutturali alla Grecia, senza concedere quel prestito ponte che nelle intenzioni di Tsipras dovrebbe partire prima di un colloquio serrato su un accordo. Un prestito che consentirebbe alla Grecia di "rifiatare", pagando le rate del debito verso Bce e Fmi. Nessuno naturalmente vuole essere la causa di un’uscita della Grecia dall’Euro, ma nello stesso tempo la richiesta formulata da Tsipras è stata respinta.

Anche da parte italiana, per bocca di Pier Carlo Padoan, si spinge verso una soluzione che vada verso il medio periodo, con il rischio, in alternativa, di non risolvere alcunché. Nella sua dichiarazione effettuata di fronte al Parlamento europeo, il premier ellenico ha ribadito il suo attacco a chi l’ha preceduto alla guida del governo, ed ai piani che sono stati accettati, che secondo Tsipras, hanno ottenuto l’effetto contrario di quanto sperato, facendo piombare il paese nella recessione, non consentendo quindi di ripianare i debiti contratti. Tsipras poi ha fatto presente che a complicare la situazione del suo paese non sono stati gli ultimi 5 mesi trascorsi, quelli in cui lui ha governato, ma i cinque anni precedenti nei quali la politica di austerity che è stata impostata si è rivelata fallimentare. I soldi degli aiuti, continua il premier greco, non sono mai arrivati veramente ai cittadini, ma sono serviti soltanto a rimettere in piedi la situazione della banche. Il "laboratorio" greco sull’austerità è fallito, questa la sintesi delle parole di Tsipras, che ha sostenuto anche di non aver in mente nessun "piano segreto" per portare il suo paese fuori dall’Euro.

Tsipras si era presentato a " mani vuote" anche all’incontro con l’Eurogruppo che si è tenuto a Bruxelles, ma nonostante questo una relativa fiducia su una conclusione positiva trapelava ancora negli ambienti diplomatici, con Pierre Moscovici che "possibile" e "necessario" un accordo con la Grecia, ma nello stesso tempo questo accordo dipende dalla volontà e dalla capacità del governo greco di presentare delle serie proposte di riforma che possano essere approvate dai vari partner che fanno parte dell’Eurozona. Intanto l’economia greca continua ad essere sull’orlo di una catastrofe con i fornitori internazionali che effettuano le forniture solo in cambio di pagamenti in contanti.

L' incontro sarà trasmesso in diretta su Sky e Mediaset Premium, che rendono disponibili dei servizi per lo streaming con Sky Go e Premium Play, che danno la possibilità di vedere le partite live su iPhone, iPad e su tablet e cellulari Android.
Anche gli operatori Tim e Vodafone danno la possibilità di vedere in diretta le partite della propria squadra del cuore su tablet e cellulare.
Da non dimenticare anche SkyGo Online che permette di acquistare la partita - per chi non è abbonato a Sky, con la stessa qualità che offre la tv satellitare a 9,90 Euro. In aggiunta alle possibilità sopra indicate, svariati canali stranieri rendono disponibile le trasmissioni anche sui loro siti internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il