BusinessOnline - Il portale per i decision maker








MotoGP streaming gratis live dopo streaming Argentina Cile diretta (AGGIORNATO)

La MotoGP è di scena in Germania, mentre si tirano i conti della recente Coppa America di calcio




AGGIORNAMENTO: Giornata calda quella di ieri in Germania, con l'asfalto che è arrivato a quasi 39 gradi e che ha visto conquistare la pole position da Marquez, seguito dagli altri due spagnoli Pedrosa e Lorenzo a pochi decimi da lui. Il leader del mondiale Valentino Rossi partirà dalla 6° posizione.

Il motomondiale approda in terra tedesca, ove si svolgerà la nona tappa della stagione. Il Gran Premio di Germania, che si correrà sul circuito di Sachsenring, è molto atteso dopo le scintille intercorse tra Valentino Rossi e Marc Marquez ad Assen. Naturalmente gli appassionati e gli addetti ai lavori sperano che stavolta i due piloti riescano a contenere il loro agonismo nei confini del lecito.

Valentino Rossi si appresta alla gara tedesca sapendo che da un nuovo duello con Marquez avrebbe tutto da rimetterci. Se lo spagnolo è molto lontano e ormai tagliato fuori dalla lotta per il titolo, un altro iberico, Jorge Lorenzo, potrebbe approfittare di un divampare della lotta tra i due. Il pesarese dovrà quindi correre con il cervello, cosa che gli è riuscita molto bene sino a questo momento, se si pensa che soltanto lui è riuscito a salire sempre sul podio nel corso delle gare disputate.

Anche in casa Ducati si attende con curiosità il Gran Premio di Germania. Il titolo della MotoGP non sembra una chimera per la scuderia di Borgo Panigale, a patto di recuperare il Dovizioso di inizio stagione. La prima guida delle moto emiliane si trova in un momento negativo, che ha favorito anche il sorpasso del compagno di squadra Iannone e ora deve cercare di dare una risposta ai segnali di crisi. Se riuscisse a farlo, a trarne giovamento sarebbe la scuderia, propostasi sinora come vera alternativa allo strapotere Yamaha.

Intanto si tirano i conti sulla recente Coppa America di calcio, disputatasi in Cile e vinta dai padroni di casa, in una tirata finale contro l'Argentina. Una partita vinta ai rigori, che ha consegnato il primo trofeo della storia alla squadra di casa, mandando in fumo il sogno di Leo Messi di aggiungere un altro trofeo, stavolta con la selezione nazionale, al suo ricco palmares. Una finale non molto bella da vedere, che ha confermato la durezza del calcio sudamericano, emersa per lunghi tratti del torneo, portando presto fuori dalla competizione il brasiliano Neymar, squalificato dopo essere stato ripetutamente provocato nel match con la Colombia. Proprio il Brasile è stata la maggiore delusione del torneo, confermando il momento difficile della Selecao ad un anno di distanza dal disastro mondiale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il