BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Pensioni ultime notizie riforma Renzi sistema un ulteriore tassello del suo progetto con nomine in vigore CDP

Nuove nomine ai vertici della Cassa Depositi e Prestiti: nuova mossa vincente del premier Renzi? Le novità e ultime notizie e cosa potrebbero significare




Non solo un nuovo rimpasto di governo e nuovi avvicendamenti ai vertici delle Commissioni  parlamentari, ma dopo la scelta di Tito Boeri come nuovo presidente dell’Inps e di Yoram Gutgeld come nuovo commissario per la spending review, già consigliere economico del premier, Renzi punta a ‘rafforzare’ la sua squadra di governo con nuove nomine. Tra le novità e ultime notizie, quella di Claudio Costamagna nuovo presidente della Cassa depositi e prestiti, mentre Mario Nuzzo è stato designato vicepresidente e Fabio Gallia Amministratore delegato.

L'Assemblea di Cdp che ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione ha anche deciso che del nuovo consiglie, oltre a presidente Ad e vice, fanno parte Maria Cannata, Carla Patrizia Ferrari, Stefano Micossi, Alessandro Rivera, Alessandra Ruzzu, Isabella Seràgnoli.

Considerando il ruolo giocato negli ultimi anni dalla CdP a sostegno dei cittadini, basti pensare alle novità mutui concessi, ai miliardi stanziati per il cosiddetto Piano casa e agli aiuti definiti per coloro che dimostrano di ritrovarsi in gravi difficoltà economiche, con la nomina dei nuovi vertici Renzi punta anche a nuove aperture per modifiche sulle pensioni. Banchiere d'affari, per 18 anni in Goldman Sachs, il neo presidente di Cdp Costamagna è molto vicino al premier, particolarmente fidato dunque come personalità su cui puntare per nuove mosse.

Costamagna, infatti, potrebbe portare la Cassa depositi e prestiti ad avere ruoli fondamentali anche nell’evoluzione della discussione sulla questione pensioni e sui piani di quota 100, mini pensione, contributivo, introduzione dell'assegno universale, anche se al momento si tratta soltanto di mere supposizioni. Ciò che invece appare piuttosto concreto è l’intenzione di Renzi di imprimere un nuovo passo ai vertici degli enti fondamentali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il