BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Naspi al via pagamenti in ritardo conferma ufficiale assegno disoccupazione. Per chi, quando e come. E bonus donna da 1 Luglio

Confermati i problemi di erogazione della Naspi. Al via il bonus di disoccupazione per le donne senza lavoro, ma con alcune limitazioni.




Il 2015 è l'anno dei nuovi sussidi di disoccupazione. In prima battuta c'è l'entra in vigore della Nuova prestazione di assicurazione sociale per l'impiego (Naspi) per i lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perso involontariamente l'occupazione con esclusione dei dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni. Poi c'è stato l'aumento della durata dell'attuale Assicurazione sociale per l'impiego (Aspi) di due mesi per i lavoratori con meno 50 anni e con più di 55 anni. Infine, ecco l'indennità di disoccupazione Dis Coll per chi è senza lavoro e che può far valere almeno 3 mesi di contribuzione fra il primo gennaio dell'anno solare prima della cessazione dal lavoro.

A completamento ecco il bonus di disoccupazione per le donne senza lavoro. Le condizioni essenziali per poterlo chiederlo, dal primo luglio, sono due: l'assenza di un impego da almeno 6 mesi e la residenza in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia ovvero in una delle regioni destinatarie dei fondi strutturali dell'Unione europea. Tutto chiaro e lineare? Solo fino a un certo punto, considerando i ritardi nell'erogazione della stessa Naspi. La stessa Inps è dovuta pubblicamente intervenire per precisare come alla luce di "importanti implementazioni rispetto alla precedente procedura di liquidazione disoccupazione" serve tempo. Quanto? Non è stato precisato, ma indiscrezioni delle ultime ore riferiscono come occorrano ancora alcuni giorni di attesa.

Di positivo c'è che, calcolatrice alla mano, è salito un po', per effetto della rivalutazione, l'assegno di maternità e quello per i nuclei familiari numerosi. Un adeguamento, previsto dal decreto sull'Isee, che aggancia i livelli a quelli dell'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. Ecco che, come riportato dalla presidenza del Consiglio, l'assegno mensile di maternità, è pari a 338,21 euro, se spetta in misura intera. L'assegno mensile per il nucleo familiare arriva invece fino a 141,02 euro.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il