BusinessOnline - Il portale per i decision maker








770 2015 proroga no seppur ritardi e complicazioni aumentano errori. E sono sempre più importanti con al via controlli automatici

Nessuna proroga per l’invio del modello 770 2015 che al momento resta fissato al 31 luglio ma al via controlli automatici che rischiano di far aumentare gli errori: le novità




Nonostante continuino ad arrivare richieste di proroga per la presentazione del modello 770 2015 al momento dall’Agenzia delle Entrate non è arrivata alcuna nuova comunicazione di rinvio della trasmissione del modello dal 31 luglio al prossimo settembre. Eppure in questo modello sono riportati gli stessi dati inseriti nelle Certificazioni Uniche già in possesso delle Entrate inviate dai sostituti di imposta. Intanto, si preparano a partire i controlli automatici che, però, rischiano di far aumentare gli errori.

Il modello 770 deve essere inviato esclusivamente in via telematica entro fine luglio sia in versione ordinaria che semplificata, direttamente dal contribuente attraverso un intermediario abilitato, professionisti, associazioni di categoria, Caf, e così via. Per la trasmissione telematica diretta occorre utilizzare il servizio telematico Fisconline, se la dichiarazione riguarda un numero di soggetti non superiore a 20, o servirsi del servizio telematico Entratel, se la dichiarazione riguarda un numero di soggetti superiore a 20.

Se un sostituto d’imposta deve presentare il modello 770 semplificato per un numero di soggetti pari a 20 o inferiore, ma deve anche presentare il modello 770 ordinario per un numero di soggetti superiore a 20, deve utilizzare il servizio telematico Entratel per la trasmissione telematica di entrambi i modelli. Come precisato dalle Entrate, chi è già abilitato al servizio telematico Entratel deve comunque servirsi di questo canale.

La dichiarazione 770 si considera presentata nel giorno in cui è conclusa la ricezione dei dati sul servizio telematico dell’Agenzia delle Entrate e si sarà ricevuta la comunicazione rilasciata per via telematica dal Fisco che attesta tale ricezione. Per calcolare il numero di soggetti per cui si presentano i modelli 770 ordinario e semplificato bisogna fare riferimento al numero di comunicazioni indicate nel riquadro ‘Redazione della dichiarazione’ sul frontespizio del modello.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il