BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: continuano interventi, decisioni di Boeri concrete e nuovi servizi disponibili INPS

Simulazioni La mia pensione estesa anche agli over 50: nuovo step del rinnovamento pensionistico del presidente Boeri. Le novità e atti già concretizzati




Le novità e ultime notizie dal mondo dell’Inps continuano a confermare l’attuazione degli interventi annunciati da Boeri: l’ultimo in ordine di arrivo il via dai primi di luglio della possibilità di calcolo automatico della pensione online per i lavoratori sopra i 50 anni di età. Il via all’operazione di calcolo e simulazione pensionistica è stato avviato da Boeri lo scorso maggio dopo ben dieci anni di lunghe e inconcludenti discussioni.

Da inizio luglio, anche i lavoratori con più di 50 anni possono effettuare il calcolo online del loro assegno previdenziale attraverso il servizio La Mia Pensione, che è accessibile agli iscritti al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, alle Gestioni Speciali dei Lavoratori Autonomi (Artigiani e Commercianti, Coltivatori diretti, coloni e mezzadri) e alla Gestione Separata.

Dal 2016 il servizio sarà esteso anche a dipendenti pubblici e lavoratori iscritti alle altre gestioni Inps. Il servizio de La Mia pensione ha iniziato la sua attività con le simulazioni pensionistiche dei lavoratori under 40, è stato esteso alla fascia 40-50 il primo giugno e, dal primo luglio, anche agli over 50. Per avere accesso al servizio bisogna inserire il Pin Inps ordinario e una volta entrati permette non solo di conoscere il proprio futuro pensionistico ma anche di controllare i contributi versati, segnalando eventuali periodi mancanti, e ottenere il calcolo del rapporto fra l’ultimo stipendio e pensione.

Ma questa è solo l’ultima novità avviata da Boeri: i suoi reali cambiamenti alla previdenza italiana sono partiti con il via all’operazione trasparenza che ha portato prima al blocco delle erogazioni del Tfr maturato nel periodo di Cassa Integrazione e mobilità, per 42 piloti accusati di aver percepito l’indennità prevista dalla cassa integrazione nonostante continuassero a lavorare regolarmente all’estero per altre compagnie, con uno stipendio oscillante tra i 13 e i 15 mila euro; poi alla realtà svelata sugli assegni gonfiati dell’Inpdap e dei dipendenti Enel; e infine alla firma con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, e il direttore generale di Confindustria, Marcella Panucci, di una nuova convenzione che dà il via alla raccolta, elaborazione e comunicazione dei dati relativi alla rappresentanza delle organizzazioni sindacali sui luoghi di lavoro.

E ancora, con la circolare 124 del 24 giugno, l’Inps ha dato il via anche al Progetto ‘Estratto conto dipendenti pubblici’ che interesserà tutti i dipendenti delle Amministrazioni pubbliche del territorio, sia statali che degli enti locali, per i prossimi due anni. La prima fase del progetto prevede l’ invio per la Liguria di circa 2.200 comunicazioni personali a dipendenti di 147 Enti locali che potranno consultare la propria posizione assicurativa aggiornata e richiedere chiarimenti. Per accedere al servizio sarà sempre necessario essere in possesso del pin Inps. Dopo il primo contingente di interessati, ne seguirà un secondo , sempre relativo agli enti locali per arrivare poi a coinvolgere tutti gli Enti statali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il