BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi quota 100, assegno universale, mini pensione più fattibili con previdenza separata

Separare spesa assistenziale e spesa previdenziale come novità per intervenire sulle pensioni: risparmi maggiori per cambiamenti concreti. Le novità




Dividere spesa assistenziale e spesa previdenziale come novità per intervenire sulle pensioni, recuperare risorse economiche e, magari in un secondo momento, permettere l’approvazione di piani di prepensionamento come quota 100, mini pensione, uscita a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni.  Si tratta di un’operazione decisamente fattibile, giacchè nei piani di quasi tutti i tecnici, dall’ex commissario per la spending Review Cottarelli, all’attuale commissario Gutgeld, al presidente dell’Inps Boeri, nonché di alcune forze politiche. Grava, infatti, sui conti la spesa assistenziale che potrebbe essere posta in una capitolo spesa a parte rispetto a quella prettamente previdenziale.

Lo stesso premier Renzi intende seguire questa strada, magari con novità da inserire nel decreto previdenza con modifiche a 360 gradi, che non si sa ancora se arriverà prima o dopo la Manovra Finanziaria di ottobre, e di cui si possono intravedere le linee guida nel Def in riferimento ai tagli ad agevolazioni e detrazioni fiscali per le famiglie.

La divisione di spesa assistenziale e previdenziale porterebbe grandi risparmi da riutilizzare per le pensioni stesse, permettendo anche di ampliare, come richiesto da tanti, l’erogazione dell’assegno universale a tutti e non solo agli over 55 in difficoltà.

Basti pensare che il valore complessivo di spesa pensionistico-assistenziale si attesta sui 311,11 miliardi di euro, dove il costo della spesa pensionistica reale è di 211,11 miliardi di euro, e i rimanenti 100 miliardi sono per la spesa assistenziale, tra sussidi di disoccupazione, per abitazioni, per le famiglie,o ai superstiti, o per le invalidità, somma che il governo potrebbe risparmiare per definire poi successive modifiche pensionistiche e soddisfare le richieste avanzate in merito in questi ultimi mesi e mettere a punto acnche misure contro la porvertà.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il