BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: indicazioni ufficiali o quasi Poletti. No manovra finanziaria,sì decreto previdenza

Probabilmente non vi sarà di nuovo alcun intervento pensioni nella prossima Manovra Finanziaria e ci si chiede quando arriverà il decreto previdenza: le ultime notizie




Due nuovi tavoli per discutere di questioni sociali e pensioni sono le novità emerse dall'ultimo confronto tenutosi tra il ministro del Lavoro Poletti e i sindacati: il segretario generale dello Spi-Cgil, Carla Cantone, ha spiegato che il primo si occuperà del “tema del reddito, quindi della rivalutazione degli assegni e dell'aspetto fiscale, con un dibattito sulla no-tax area. Il secondo, invece, affronterà l'aspetto sociale con temi come la sanità, la povertà e non autosufficienza”. Secondo la Cantone è evidente come vi sia la volontà sia politica che sindacale di risolvere le questioni più urgenti per i cittadini, bisognerà tuttavia vedere cime andranno realmente le cose.

Il ministro Poletti ha confermato di voler avviare un confronto sulla flessibilità in uscita e cercare di trovare soluzioni da inserire nella prossima Manovra Finanziaria anche se tale limite sarà quasi impossibile da rispettare, innanzitutto a causa degli ingorghi e ritardi dei lavori attuali in Parlamento, considerando le riforme e i decreti in discussione e quelli già rimandati a dopo l’estate e che quindi richiederanno ulteriore tempo prima della definizione delle misure della nuova Manovra, ma anche la divisione del governo, non solo tra i diversi partiti ma anche all’interno del Pd stesso.

E’ quindi necessario prima definire un’agenda di lavoro più organizzata, quindi definire le risorse economiche necessari per interventi prioritari e successivi, dopo il novo Def che sta cambiando tutto a seguito della sentenza dell’Alta Corte sui rimborsi per la rivalutazione degli assegni pensionistici da restituire, e risolvere i problemi di divisione di governo che potrebbero continuare a rappresentare un grande ostacolo alla realizzazione di riforme e novità.

Forse prima della Manovra d’autunno potrebbe essere definito quel decreto previdenza con interventi negativi e tagli a detrazioni e agevolazioni fiscali per le famiglie e misure s sostegno della povertà, rilanciato dallo stesso premier Renzi. Ma sono incerti i tempi di approvazione di questo decreto che, invece, potrebbe arrivare anche dopo la Manovra Finanziaria.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il