BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borsa Milano in lieve calo, forte Bnl, realizzi su Rcs

Piazza Affari arriva al giro di boa di metà giornata confermando la fiacchezza della mattinata, in un contesto europeo che vede anche gli altri mercati muoversi senza convinzione in lieve calo



Piazza Affari arriva al giro di boa di metà giornata confermando la fiacchezza della mattinata, in un contesto europeo che vede anche gli altri mercati muoversi senza convinzione in lieve calo.

Qualche spunto speculativo vivacizza Bnl, mentre i realizzi penalizzano alcuni dei titoli più forti venerdì come Mps e Rcs.

Alle 12,50 l'S&P/Mib cede lo 0,18%, il Mibtel  lo 0,17%, mentre il Techstar sale dello 0,44%. Volumi per circa 2,9 miliardi di euro.

* BNL mette a segno un rialzo del 2,33% a 2,63 euro. Il mercato scommette su possibili nuovi sviluppi della battaglia tra Bbva e contropatto, spingendo il titolo su valori superiori a quelli previsti dall'Ops degli spagnoli. Bbva, che offre una sua azione ogni 5 titoli Bnl, a Madrid scambia a 12,49 euro (-0,08%).

* SANPAOLO IMI lascia sul terreno il 2,12% a quota 11,59 sulla scia di risultati considerati inferiori alle attese da vari broker. Venerdì, a borsa chiusa, il gruppo ha annunciato una contrazione del 12,7% dell'utile netto del primo trimestre.

* Tra gli altri bancari, leggermente deboli in Europa, è colpito dalla lettera anche MPS, che cede l'1,7% a 2,9925 dopo il +4% messo a segno venerdì, nonostante Lehman abbia alzato la sua raccomandazione a "overweight" e il target a 3,3 euro.

* Battuta d'arresto per RCS, reduce da forti e prolungati rialzi. Il titolo ritraccia del 2,9%.

* STM rimbalza dell'1,9% nel giorno della presentazione agli analisti a New York. Il titolo, secondo i trader, è trainato dalle buone notizie provenienti da trimestrali e outlook di società tecnologiche Usa, ultima in ordine cronologico Dell.

* Tra energetici appesantiti in tutta Europa dal calo dei prezzi del greggio, ENI arretra dello 0,78%.

* BENETTON reagisce negativamente alla trimestrale, che ha evidenziato utile netto e ricavi in calo. Il titolo, positivo prima della diffusione dei dati, lascia sul terreno lo 0,24%.

* Tra i minori denaro su DUCATI, +2% dopo un'intervista in cui il presidente e Ad Federico Minoli dice che il fondo Tpg è pronto a cedere la sua quota entro il 2006.

* JUVENTUS, partita in buon rialzo dopo la vittoria di ieri in campionato che l'ha ulteriormente avvicinata allo scudetto, lima i guadagni a +1,3%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il