BusinessOnline - Il portale per i decision maker








770 2015 proroga, Padoan lascia spazi proroga ufficiale dopo intervento politica e due lettere ufficiali professionisti settore

Dopo richieste di commercialisti e consulenti del Lavoro anche la politica chiede rinvio trasmissione del modello 770 2015 a settembre: le novità




Il ministro dell'Economia Padoan, già qualche settimana fa, in risposta alle richieste di proroga di trasmissione del modello 770 2015 dal 31 luglio al prossimo settembre, ha affermato che quest'anno non ci sarà alcuna proroga dal 31 luglio al 30 settembre del termine di trasmissione del modello semplificato all'Agenzia delle Entrate. L’eventuale slittamento del termine a fine settembre creerebbe poi l’ennesimo ingorgo di adempimenti, considerato che il 30 settembre scade anche il termine per l'invio del modello Unico 2015. E lo stesso Padoan ha specificato che né i commercialisti, né i consulenti del lavoro e né altre associazioni hanno chiesto la proroga di questa scadenza.

Ma la richiesta da parte dei commercialisti è stata presentata e accanto ad essa è arrivata anche una richiesta dalla politica di possibilità di proroga dell’invio del modello 770 al prossimo settembre ma anzicchè al 30 al 20, data che risolverebbe il problema dell’eventuale accavallarsi con le scadenze relative al modello Unico 2015. Scelta Civica,infatti,  in un’interrogazione in commissione Finanze alla Camera, ha chiesto di rinviare il termine di invio del modello 770 dal 31 luglio al 20 settembre, accogliendo ‘le molte richieste provenienti dai consulenti del lavoro, dai ragionieri, dai commercialisti e dai tributaristi’, considerando anche che sia nel 2012, sia nel 2013, e sia lo scorso 2014 ha già approvato la proroga della presentazione del modello al 20 settembre.

La proroga è stata chiesta per permettere ai sostituti di imposta di avere più tempo per adempiere correttamente alla compilazione delle dichiarazioni. Del resto, è stata avanzata dai commercialisti in virtù del fatto che i dati da riportare nel 770 sono dati già in possesso dell’Agenzia delle Entrate, visto che inseriti nelle Certificazioni Uniche che sono state inviate alle Entrate lo scorso marzo, necessarie per la predisposizione del modello 730 2015 e che nel caso degli autonomi saranno inviate sempre entro il 31 luglio.

Il modello 770 è utilizzato dai sostituti d’imposta, datori di lavoro o enti di previdenza che per legge sostituiscono il contribuente nei rapporti con il fisco, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2014, e deve essere presentato da società di capitali; enti non commerciali e commerciali equiparati; condomini; associazioni non riconosciute, consorzi, aziende speciali; società ed enti non residenti nel territorio dello Stato; società di persone o aziende coniugali; società di fatto o irregolari; società o associazioni senza personalità giuridica costituite fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni; persone fisiche che esercitano imprese commerciali o imprese agricole; amministrazioni dello Stato; e curatori fallimentari, commissari liquidatori, eredi che non proseguono l’attività del sostituto d’imposta deceduto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il