BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Assunzioni precari scuola 2015 decreto Renzi: tutte le regole per fare domande su istanza Online Miur. Come funziona e da quando

Definiti passaggi per le nuove assunzioni della scuola 2015: cosa fare e come presentare domande. In tutto 100 mila le assunzioni previste dalla nuova riforma della Scuola




La nuova riforma della Scuola è diventata legge e tra le misure previste sono state confermate le 100mila assunzioni per la scuola a partire dal prossimo mese di settembre. Sul sito del Ministero dell'Istruzione è stato pubblicato il bando per l'iscrizione alla procedura nazionale del Piano straordinario di assunzioni e le domande devono essere presentate dalle 9 del 28 luglio alle 14 del 14 agosto su Istanze online del Miur, attraverso il link www.istruzione.it. La procedura riguarda i 55.258 nuovi posti del potenziamento, di cui 6.446 destinati al rafforzamento del sostegno.

A questi si aggiungeranno i posti non assegnati eventualmente vacanti a seguito delle assunzioni sul turn over (36.627) e sui restanti posti disponibili (10.849). Complessivamente saranno 102.734 le assunzioni nella scuola. La prima fase di assunzioni potrebbe essere conclusa tra fine luglio e i primi di agosto; poi, si passerà alla fase di assunzione di altri 10.815 posti, sempre tra sostegno e posti comuni.

Saranno in tutto quattro le fasi di stabilizzazione dei precari della scuola: dopo la prima entro i primi di agosto, che assegnerà 36.627 cattedre divise al 50% tra gli inclusi nelle graduatorie provinciali ad esaurimento e i vincitori degli ultimi concorsi a cattedra del 1990, del 1999 e del 2012; e la seconda per altri 10mila posti circa, si passerà alla terza e quarta fase per le coperture dei posti del cosiddetto organico potenziato: con 48.821 posti comuni e 6.446 di sostegno.

Per queste due fasi, gli interessati dovranno presentare la domanda online sul sito http://archivio. pubblica. istruzione. it/istanzeonline/ dal 28 luglio e al 14 agosto e indicare tutte le province italiane in ordine di preferenza. Il Ministero, con una nota, ha spiegato che ‘l'obiettivo del Miur è coprire tutte le cattedre vacanti entro l'avvio delle lezioni, per garantire agli studenti di trovare a scuola i loro insegnanti e poter cominciare serenamente l'anno scolastico’. Intanto, le scuole, tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, esprimeranno i propri fabbisogni relativi all'organico del potenziamento.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il