BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni modifiche peggiorative,riforma coppie di fatto,tassa condizionatori obbligatoria per chi,riforma Rai: novità sabato oggi

Le novità ad oggi sabato 26 luglio del governo Renzi tra interventi pensioni necessarie per ristabilire equilibrio del sistema previdenziale e ultime notizie su unioni di fatto e riconoscimento delle coppie omosessuali e non solo.




Conitnuano le novità ad oggi sabato 26 Luglio 2015 per Italia condannata da Strasburgo per violazione dei diritti di tre coppie omosessuali e al riconoscimento dei loro diritti civili e vi sono anche ultime notizie su probabile nuova possibilità di proroga di invio del 770 2015 mentre nessuna novità arriva sul fronte dell’emergenza carceraria e delle misure di inulto e amnistia.

Pensioni: Sembra che gli interventi negativi e tagli sulle pensioni, in particolare su baby pensioni, pensioni di invalidità, reversibilità, cumulo e guerra che, secondo lo stesso presidente dell’Inps Boeri, sarebbero necessari per ristabilire equilibrio del sistema previdenziale attuale e per recuperare risorse economiche fondamentali per procedere poi all’attuazione di ulteriori interventi pensionistici, siano tra le misure necessarie per iniziare a cambiare realmente il sistema previdenziale e porre anche fine agli sprechi di soldi e mettere fine a casi vergognosi e truffe che continua a perpetrarsi, basti pensare alle tantissime truffe scoperte per le tante false pensioni di invalidità. L'ultima, una truffa all'Inps da un milione e 500 mila euro scoperta dai carabinieri del comando provinciale di Palermo, che hanno eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare, smantellando un’organizzazione che in questi anni ha permesso a centinaia di falsi invalidi di percepire pensioni e sussidi di accompagnamento. Da un'analisi del Sole 24 Ore, inoltre, emerge che non esiste un'Italia, ma ‘diverse Italie’, dove le pensioni di anzianità sono ‘premianti’ nelle provincie più dinamiche e più industrializzate, crollando nelle regioni meno sviluppate. Oristano conquista il primato dell’erogazione delle pensioni di invalidità, con un 9,4% sulla popolazione. A seguire c’è Pescara. Nonostante, dunque, i tantissimi controlli avviati e i primi risultati della cosiddetta operazione trasparenza avviata dal presidente Boeri, è evidente che c’è da fare ancora parecchia strada per riportare la situazione alla normalità, tanto per ristabilire equilibrio sociale quanto per sistemare la questione soldi.

Riforma Rai: La riforma della Rai sarà in Senato per il voto finale il prossimo 31 luglio, come stabilito dalla conferenza dei Capigruppo di Palazzo Madama. I principali nodi politici da sciogliere sono i contenuti delle due deleghe sul testo unico di settore e sulla riforma del canone, i requisiti di trasparenza e competenza per le nomine in Cda (ma Ranucci ha già chiuso la porta alla proposta dei 5 stelle di escludere per sette anni la possibilità di nominare ex parlamentari o membri di governo), la definizione dei poteri dell'amministratore delegato.

Indulto e amnistia: Continuano ad essere drammatiche le condizioni di vita nelle carceri e continuano a registrarsi tentativi e suidici in carcere. La situazione degenera e ci si chiede se le misure di indulto e amnistia non possano essere rislolutive di questa emergenza. Ma il ministro della Giustizia Orlando continua a dire che “Purtroppo questi episodi confermando l'esigenza di una riforma profonda del sistema carcerario che si potrà concludere solo con una riforma complessiva, che stiamo preparando con coinvolgimento di tutto il mondo del carcere e che abbiamo definito Stati generali dell'esecuzione penale; si concluderà entro la fine di quest'anno”.

770 2015 proroga: Potrebbe prospettarsi una reale possibilità di proroga di trasmissione del modello 770 2015: gli uffici del ministero dell’Economia e delle Finanze dovrebbero, infatti, preparare un decreto da presentare alla presidenza del Consiglio dei ministri e che dovrebbe spostare il termine di invio 770 2015 al 30 settembre dall’attuale cadenza del 31 luglio. Anche il Sole 24 Ore sembra confermare questa possibilità. Si tratta di una novità che arriva dopo l’ennesima richiesta di proroga di trasmissione del modello 770 2015 al prossimo settembre. Dopo, infatti, la richiesta presentata dall'Associazione Nazionale dei commercialisti e dal sindacato UNAGRACO (Unione Nazionale Commercialisti ed esperti contabili), anche l'Ordine dei Dottori Commercialisti e gli Esperti Contabili di Milano ha chiesto un rinvio di trasmissione del modello, considerando i tanti adempimenti cui sono chiamati Caf e commercialisti in questi ultimi giorni di luglio e che i dati da riportare nel modello 770 sono già in possesso dell’Agenzia delle Entrate visto che sono gli stessi riportati nelle Certificazioni Uniche (che hanno sostituito il vecchio Cud) inviate già dai sostituti di imposta lo scorso marzo e che per i lavoratori autonomi saranno inviate lo stesso 31 luglio termine di scadenza al momento fissato per il 770.

Riforma coppie di fatto: La Corte europea dei diritti umani ha condannato l’Italia per la violazione dei diritti di tre coppie omosessuali e chiesto di approvare il riconoscimento legale per le coppie dello stesso sesso. Inoltre, ha stabilito il versamento ad ognuno di loro di 5mila euro per danni morali. La Corte di Strasburgo ritiene che l'Italia debba introdurre il riconoscimento legale per le coppie dello stesso sesso perché considera che ‘la protezione legale disponibile attualmente a coppie dello stesso sesso non solo non garantisce i bisogni fondamentali per una coppia che sia in una relazione stabile, ma non dà neanche sufficienti certezze’. A fare ricorso alla Corte europea dei diritti umani tre coppie di omosessuali che vivono insieme da anni rispettivamente a Trento, Milano e Lissone (provincia di Milano). Tutte e tre hanno chiesto ai loro Comuni di fare le pubblicazioni per potersi sposare ma si sono viste rifiutare la possibilità. La sentenza di oggi della Corte di Strasburgo diverrà definitiva tra 3 mesi se i ricorrenti o il governo non chiederanno e otterranno un rinvio alla Grande Camera per un nuovo esame della questione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il