BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie vacanze vicine ed entro estate nuove leggi dovevano essere presentate Governo, Tesoro, Lavoro. Nulla fatto

Nonostante tante e continua discussioni, nessuna novità pensioni concreta prima dell’estate: solo presentazione piano Boeri ma piuttosto generico. Le ultime notizie




Mancano solo pochi giorni ormai alla pausa estiva del governo e ad oggi, nonostante continue discussioni tra sindacati, Ministeri di Economia e Lavoro, non ci sono ancora novità concrete sulle pensioni. Se fosse forte l’intenzione di intervenire con cambiamenti, i lavori in merito potrebbero riprendere a settembre, in modo da definire modifiche nei primi 20 giorni, pronti per la Manovra Finanziaria di ottobre. Ma sarà piuttosto difficile seguire questo programma. E le ultime notizie concrete riguardano esclusivamente la presentazione del piano pensioni del presidente dell’Inps, Tito Boeri, che seppur ne abbia spiegato i cinque punti principali manca di dettagli che dovranno essere definiti nei prossimi incontri del presidente dell’Inps con i ministri Padoan e Poletti e lo stesso premier Renzi.

Le misure del piano Boeri, così come da lui stesso precisato, sono state pensate “non per esigenze di cassa, ma ricercando maggiore equità, tanto fra le generazioni diverse che all’interno di ciascuna generazione”. Si parte dalla definizione di una cosiddetta “rete di protezione” per coloro che hanno più di 55 anni, il che significa assegno universale per gli over 55, procedendo poi alla separazione tra spesa assistenziale, finanziata dalla fiscalità generale, e spesa pensionistica, e all’applicazione di un contributo di solidarietà sulle pensioni più elevate.

Secondo e terzo punto riguardano unificazione dei trattamenti pensionistici Inps, Inpdap ed Enpal, e tra regimi diversi, compresa la gestione separata, nonché la cancellazione delle ricongiunzioni onerose che penalizzavano i lavoratori più mobili; e l’armonizzazione tra i trattamenti delle diverse categorie di pensionati, con modifiche ai vitalizi dei politici. Il quarto punto, quello decisamente più atteso, prevede la possibilità per i lavoratori di andare in pensione prima accettando un assegno finale risultato esclusivamente dei contributi versati durante la propria vita lavorativa.

Il principio di Boeri è quello che prevede di spalmare il montante accumulato durante la propria vita lavorativa in relazione all'età di uscita e alla speranza di vita residua, meccanismo da cui risulta un assegno minore se si decide di andare in pensione prima. Infine, ultimo punto, prevede la possibilità di continuare a versare contributi anche una volta maturata la pensione.

Cerchi un'offerta per il traghetto o il volo per la Sardegna per Settembre 2016?. Scopri in questo articolo le migliori offerte, le occasioni, per partire verso la Sadegna. Voli e traghetti low cost, il miglior momento per acquistare e i siti web più economici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il