BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Windows 10 scaricare versione ufficiale da mercoledì 29 Luglio. E' tutto pronto, le novità settimana fondamentale

La prossima è la settimana del rilascio della nuova versione definitiva del nuovo sistema operativo Windows 10. Nel frattempo c'è la RTM.




Dalla novità della settimana del rilascio della RTM (Release to Manufacturing) di Windows 10 alla disponibilità della versione definitiva del nuovo sistema operativo di Microsoft, in programma mercoledì 29 luglio 2015: questa è l'estate calda di Microsoft. Se la RTM sarà scaricabile dai soli iscritti al programma Windows Insider, la versione finale sarà per tutti coloro che possiedono un terminale equipaggiato con Windows 7, Windows 8 o il più recente Windows 8.1. L'operazione sarà totalmente gratuita per 12 mesi. Sono tante le novità introdotte, tra cui il nuovo programma di navigazione Edge, il sistema di identificazione Hello e l'assistente Cortana.

Gli utenti potranno scegliere tra 7 versioni di Windows 10 ovvero Windows 10 Home per i singoli consumatori, Windows 10 Mobile per smartphone e tablet, Windows 10 Pro per le aziende, Windows 10 Enterprise per le aziende di maggiori dimensioni, Windows 10 Education per insegnanti, studenti, personale amministrativo, dirigenti del mondo della scuola, Windows 10 Mobile Enterprise passando per Windows 10 IoT Core compatibile con altre piattaforme di sviluppo. Sembra però che la release per smartphone e tablet possa subire qualche giorno di ritardo.

A ogni modo, nemmeno la Microsoft è un paradiso dorato. L'azienda ha annunciato infatti il taglio di 7.800 posti di lavoro, la maggior parte dei quali nella divisione telefonia. Nella nota del gruppo guidato da Satya Nadella si legge che in questo modo si vogliono "allineare le risorse" in vista di una ristrutturazione delle attività hardware del settore. "Ci stiamo muovendo da un strategia per far crescere una società di telefonia standalone - ha detto l'amministratore delegato - a una strategia di crescita per creare un ecosistema Windows". Microsoft prevede di dover iscrivere a bilancio svalutazioni per circa 7,6 miliardi di dollari, associate all'acquisizione di Nokia, mentre i costi del taglio saranno tra i 750 e gli 850 milioni di dollari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il