BusinessOnline - Il portale per i decision maker








770 2015 proroga ufficiale DCPM Padoan firmato. Oggi mercoledì o giovedì Gazzetta. Diretta, aggiornamenti ultime notizie

Confermata la proroga di invio del 770 2015 dal 31 luglio al 21 settembre ma si attende pubblicazione in Gazzetta Ufficiale: ultime notizie e aggiornamenti ravvedimento




E’ stata confermata dal sottosegretario all’Economia Zanetti la proroga di invio del modello 770 2015 che dal 31 luglio slitta al 31 settembre, ma manca l’ufficialità della firma e della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale che, però, dovrebbe avvenire a giorni, forse domani, martedì 28 luglio, o anche mercoledì 29. Lo scorso anno, ricordiamo, la proroga fu resa ufficiale solo il 28 luglio, tre giorni prima dunque del termine di trasmissione.

Continueremo, comunque, a fornire ultime notizie aggiornate oggi. Insieme alla proroga del 770 è stata annunciata anche una revisione dell’intero calendario delle scadenze fiscali, in modo che non si creino più problemi di accavallamento di lavoro e scadenze per i professionistici abilitati che ormai, puntuali ogni anno, chiedono proroghe.

Intanto, il sottosegretario Zanetti ha spiegato che per l’invio del 770 e dei relativi versamenti effettuati in ritardo varranno le novità sul ravvedimento operoso stabilite dalla scorsa Finanziaria, che ha ampliato sia i termini che le modalità per l’adempimento. Diverse, infatti, le sono previste a seconda delle violazioni che prevedono mancato versamento del tributo; errori ed omissioni sul versamento; presentazione tardiva. Il ravvedimento operoso previsto per la presentazione tardiva del modello 770 2015 prevede il versamento di quanto dovuto entro il 90esimo giorno successivo alla scadenza con una sanzione a 1/10 del minimo.

Per il mancato versamento del tributo, entro 30 giorni dalla scadenza, la sanzione amministrativa standard del 30% viene ridotta a 1/10 del minimo; mentre se il versamento dei tributi nel modello 770 2015 avviene entro 14 giorni dalla scadenza, la sanzione ammonta allo 0,020% al giorno per ogni giorno successivo alla scadenza.

Per errori e omissioni nella presentazione del modello 770 2015, entro 90 giorni dalla scadenza, la sanzione per errori e omissioni sul 770 viene ridotta di 1/9 del minimo, per un totale del 3.3%; entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno in cui si è commessa la violazione la sanzione ridotta è pari al 3,75%; entro il termine di presentazione della dichiarazione successiva a quella relativa all’anno in cui si è commessa la violazione la sanzione ammonta al 4,20%; mentre oltre il termine di presentazione della dichiarazione successiva a quella relativa all’anno in cui si è commessa la violazione la sanzione è pari al 5%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il