BusinessOnline - Il portale per i decision maker








770 2015 proroga ufficiale con DCPM. Richiesta proroga per altri adempimenti come Voluntary Disclosure seppur sembra difficile

Rinviato il termine di scadenza di invio del 770 2015 e chiesta anche nuova proroga per adesione alla collaborazione volontaria: ultime notizie




E’ stato rinviato il termine di scadenza di trasmissione del modello 770 2015, slittato dal 31 luglio al prossimo 21 settembre ma si attende ancora la pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale, che ne confermi, appunto, l’ufficialità. Soddisfatti della proroga Consulenti del Lavoro e Commercialisti, inoltre il viceministro dell'Economia, Luigi Casero, ha annunciato anche un riordino complessivo delle scadenze fiscali, in modo da renderle più gestibili dal prossimo anno ed evitare che, come ormai consuetudine, vengano ancora chieste proroga, il prossimo anno, per l’accavallamento degli adempimenti.

Inizialmente il ministro dell’Economia Padoan aveva negato la possibilità di proroga del 770 per la mancanza di oggettive motivazioni tecniche per un rinvio, spiegando che, essendo sperimentale il 730 precompilato online definito sulla base delle Cu già inviate ma in cui in moltissimi casi sono stati riscontrati errori e mancanze, sarebbe stato meglio procedere alla trasmissione del classico 770 nonostante dati e informazioni fossero le stesse. Poi, però, il passo indietro, quando ha precisato che avrebbe accolto le richieste dei professionisti.

Il prossimo 30 settembre scade anche il termine di invio, all’Agenzia delle entrate, della richiesta di adesione alla collaborazione volontaria (voluntary disclosure) ed anche in questo caso tra gli interessati, vale a dire contribuenti e loro consulenti, inizia a circolare la necessità di una proroga per avere più tempo per effettuare l’adempimento.

La richiesta di proroga nasce, da un lato, a causa della complessità della procedura che richiede diversi passaggi, e, dall’altro, dalla scarsa adesione registrata, anche a causa dell’incertezza su alcuni punti della disciplina, ed anche in questo caso si attendono chiarimenti a soli poco più di due mesi alla scadenza. E’, tuttavia, difficile che la proroga arrivi in questi giorni, prima delle vacanze estiva, per cui molto probabilmente bisognerà aspettare l’inizio di settembre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il