BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, vecchia riforma Governo Renzi: novità affermazioni Gnecchi, Boeri, Simonetti, Renzi, Borghese

Durante la settimana si sono succedute nuove dichiarazioni del presidente dell’Inps Boeri e di altri esponenti del governo sulle pensioni: le novità




Dopo l’incontro che il presidente dell’Inps, Tito Boeri, ha tenuto con rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, in settimana ha incontrato una delegazione di Confedir, Cosmed e Cida, rappresentanti del management italiano che hanno illustrato le proposte di correzione alla legge pensionistica attuale. E secondo le novità si tratterebbe di proposte in linea con quanto già avanzato dal piano pensioni del presidente dell’Inps.

Le tre organizzazioni hanno sottolineato le conseguenze negative dei continui stop all'indicizzazione delle pensioni e al blocco dei contributi di solidarietà dalle pensioni più alte e Boeri si è detto “disponibile a continuare il confronto e a farsi interprete delle posizioni della dirigenza nei confronti del governo”. Tace, però, sulla questione di aumento delle pensioni minime.

Al contrario, invece, il premier Renzi è tornato a parlare di aumenti delle pensioni minime e, in occasione della Festa dell’Unità, ha detto che il governo è a lavoro anche per definire una maggiore flessibilità in uscita per tutti. Rilanciano, invece, sulla necessità di risposte alla proroga del contributivo donna Borghese e la deputata del Pd Gnecchi che invita il governo anche a considerare l’attuale condizione lavorativa dei giovani e quello che potrebbe essere un futuro pensionistico decisamente nero e a prevedere tutele per le specifiche categorie di lavoratori, come gli usuranti.

Insieme a loro, sulla proroga del contributivo donna è intervenuto anche Roberto Simonetti, deputato della Lega Nord, che torna ad incitare il presidente dell’Inps Boeri ad approvare la proroga di questo regime che “tutela le donne, il loro diritto a vedersi riconoscere uno specifico e peculiare ruolo sociale e familiare, il loro diritto di scelta”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il