BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni, nuovo piano ADSL fibra ottica, investimenti Sud, fusione 3 Italia Wind: novità di venerdì successe

Novità ad oggi sabato 8 Agosto 2015 su pensioni contributivo donna ufficiale approvata, investimenti per il Sud, fusione tra 3 Italia e Wind, piano per la banda ultralarga.




AGGIORNAMENTO: Contributivo Donna, novità ufficiale davvero importante ad oggi sabato 8 Agosto 2015, la novità e ultime notizie più importante degli ultimi due mesi approvata. Tutte le innciazioni in questo articolo al seguente link

Quali sono le novità ad oggi sabato 8 2015 sui principali temi della politica italiana? Quali le ultime notizie relative a pensioni, investimenti per il Sud, fusione tra 3 Italia e Wind, nuovo piano per la banda ultralarga del governo?

Pensioni. Lo spunto più interessante per la revisione del sistema previdenziale arriva dalla gestione delle casse private. Fino a che punto possono fornire utili indicazioni per cambiare le pensioni in Italia? L'Inpgi, per esempio, l'istituto di previdenza dei giornalisti, ha modificato i requisiti per la pensione. Per quanto riguarda quella di vecchiaia, agli uomini occorre raggiungere 66 anni di età dal 2016, per le donne è introdotta la progressione ogni 18 mesi. Per la pensione di anzianità servono almeno 62 anni di età con progressione ogni 18 mesi. Architetti e ingegneri dell'Inarcassa sono soggetti a un aumento di aliquota mentre per gli infermieri è stata rafforzata l'assistenza sociale.

Investimenti per il Sud. Il recente rapporto dello Svimez, secondo cui il Sud rischia di fare la fine della Grecia, sembra aver lasciato il segno. Matteo Renzi ha infatti convocato una direzione nazionale del Partito Democratico sulla questione Mezzogiorno, a cui parteciperanno anche i governatori Michele Emiliano (Puglia), Vincenzo De Luca (Campania) e Rosario Crocetta (Sicilia). I due pilastri intorno ai quali potrebbe delinearsi l'azione sono quelli delle infrastrutture e della sburocratizzazione nell'ambito della revisione della spesa pubblica.

3 Italia Wind fusione. Dopo tanti anni, si celebra il matrimonio tra Wind e 3 Italia che avrà come prima conseguenza la nascita del primo operatore mobile italiano. La fusione alla pari tra il terzo e il quarto del settore, vale 6,4 miliardi di euro. Numeri alla mano, è pari al 33,5% la quota di mercato di Wind e 3 Italia e sono 31 milioni i clienti del mobile ovvero 2,8 milioni nel fisso di cui 2,2 sulla banda larga. Le sinergie previste della fusione dal lato dei costi ammontano a 700 milioni di euro all'anno. Maximo Ibarra, attuale amministratore delegato di Wind, guiderà la joint venture con 3 Italia. L'operazione ha avuto come advisor Goldman Sachs per Hutchinson e HSBC e Morgan Stanley per VimpelCom; e per studi legali Freshfields per i cinesi e Allen & Overy per i russi.

Nuovo piano ADSL fibra ottica. Nel 2020 l'85% dei cittadini potrà viaggiare sulla rete a oltre 100 Mbps e a tutti sarà garantito l'accesso a 30 Mbps. Sono le basi del piano per la banda ultralarga del valore di oltre 12 miliardi di euro suddivisi tra privati (5 miliardi) e Stato (la restante parte). Tutte le pubbliche amministrazioni, dalle scuole agli ospedali, dai tribunali agli uffici pubblici, saranno collegate in fibra ottica. Come spiegato dal sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli, "se anche i privati faranno la loro parte come sembra di capire dall'esito della consultazione, alla quale hanno partecipato 30 operatori, gli obiettivi della banda ultralarga per tutti i cittadini italiani entro il 2020 sono possibili".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il