BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: quota 100, assegno universale, Mef approva piani Parlamento e Boeri

Il Ministero dell'Economia torna a parlare di cambiamenti nelle pensioni. L'appuntamento è con la prossima manovra finanziaria.




Il governo ha capito che il sistema delle pensioni va cambiato ed è pronto a farlo con la prossima manovra finanziaria. Stando a novità e ultime notizie, il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, sta lavorando sulla base del piano Boeri che prevede una serie di provvedimenti per rendere più flessibile l'attuale legge previdenziale e dunque favorire l'uscita dal lavoro con qualche anno di anticipo in cambio di una riduzione nell'importo dell'assegno. Nel dettaglio aveva usato l'espressione di flessibilità sostenibile: "Chi va in pensione prima deve spalmare il montante contributivo su molti più mesi di chi a in pensione più tardi. A parità di montante, ogni anno in meno di lavoro comporta una riduzione di questi pagamenti mensili".

Ecco allora che diventa difficile, perché economicamente non sostenibile, l'applicazione di quota 100 ovvero della somma tra età anagrafica e anni di contribuzione da raggiungere per maturare il diritto alla pensione. E a poco servono le tante proposte con sfumature diverse presentate in sede di commissione Lavoro alla Camera dei deputati.

C'è dunque da fare costantemente i conti con una situazione economica poco florida. La spesa pubblica reale sta crescendo nel 2015 di circa 5 miliardi di euro rispetto agli stanziamenti di inizio anno. Il bilancio di assestamento 2015 all'esame del Senato corregge questi andamenti, riducendo il saldo netto da finanziare di 1,3 miliardi di euro. Per migliorare i conti è decisiva la minor spesa per interessi, pari a circa 7,9 miliardi di euro, di cui oltre 5 per gli interessi sui titoli di Stato in circolazione. Il budget di spesa del 2015 quasi tutti i ministeri è stato rivisto al rialzo dalla Ragioneria dello Stato. Oltre che per le pensioni si spende di più per gli immigrati, la sicurezza, la scuola, il sostegno alle famiglie, le calamità naturali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il