BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: quota 100, mini pensioni, assegno universale. Incontri Poletti Boeri a Settembre

A settembre diventerà più chiaro il quadro sulle pensioni. Tra la possibilità novità l'introduzione dell'assegno universale per gli over 55.




Si stringono i tempi per la definizione della manovra finanziaria: è in questo contesto che il governo cercherà di far passare novità sulle pensioni. Il condizionale è sempre d'obbligo. Ci sono state le ultime notizie sulle aperture del ministro dell'Economia, certo, ma la situazione è costantemente in bilico per via della necessità di trovare le necessarie coperture economiche. Vista da un'altra angolazione, non tutte le misure immaginate sono sostenibile dalle casse statali. Ne ragioneranno insieme Giuliano Poletti, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, e Tito Boeri, presidente dell'Inps, nel faccia a faccia messo in calendario a settembre.

Da parte sua, Boeri ha già scartato la possibilità di applicare la cosiddetta quota 100 come somma di età anagrafica e anni di contribuzione da raggiungere per ritirarsi dal mondo del lavoro poiché considerata troppo dispendiosa. Più possibilista si è invece dimostrato sull'introduzione dell'assegno universale, magari limitato agli over 55 senza occupazione e senza pensione. Si tratta di una misura con molti punti di contatto con quel prestito previdenziale immaginato da Poletti per gli stessi destinatari ma a cui non è stato mai dato seguito.

Si parlerà anche di staffetta generazionale e di lavoro alla luce dei recenti dati sulla disoccupazione in Italia e alle recenti scelte del governo. In sostituzione dell'articolo 18 dello statuto dei lavoratori, il Jobs Act prevede per i nuovi assunti, in relazione ai licenziamenti per giustificato motivo o per giusta causa di cui sia stata accertata l'illegittimità, un indennizzo economico onnicomprensivo legato all'anzianità di servizio e non soggetto a contribuzione previdenziale. L'importo dell'indennizzo è pari a 2 mensilità dell'ultima retribuzione utile per il calcolo del Trattamento di fine rapporto per ogni anno di servizio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il