BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni convergenza piani non c'è ancora, riforma scuola, indulto, amnistia, quota 96, riforma fisco: novità oggi lunedì

Serve comunanza d'intenti per cambiare le pensioni in Italia. Marco Pannella ha momentaneamente interrotto lo sciopero della sete. Novità a oggi Lunedì 17 Agosto




Quali novità  ad oggi lunedì 17 Agosto su pensioni, riforma scuola e quota 96, amnistia e indulto, riforma fiscale? Quali sono le prospettive e ulime notizie?

Pensioni. I fatti dimostrano come il principale ostacolo all'introduzione di cambiamento nel sistema delle pensioni in Italia sia la mancanza di convergenza d'intenti. Il parlamento appoggia l'applicazione di quota 100 ovvero della somma di età anagrafica e di anni di contribuzione da raggiungere per accedere al trattamento previdenziale, ma sia Tito Boeri, presidente dell'Inps, e sia il Ministero dell'Economia hanno già detto no per via dei costi per lo Stato. L'assegno universale piace a Boeri ma non convince Pier Carlo Padoan, ministro dell'Economia. Sono sparite dal radar le mini pensioni, già appoggiate da Giuliani Poletti, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, mentre trova terreno fertile il contributivo donna.

Riforma scuola, quota 96. L'anno scolastico non inizia nelle condizioni migliori. I sindacati sono pronti a proteste eclatanti per via di una riforma che non convince mentre sulla questione dei quota 96 si è ora accesa la speranze nell'ambito del prossimo provvedimento di salvaguardia degli esodati. Si tratta, ricordiamo, di quei lavoratori che, nonostante il compimento di 61 anni d'età e il raggiungimento di 35 anni di contributi previsti dalla normativa di riferimento, non sono andati in pensione a causa dell'introduzione delle norme contenute nell'attuale legge previdenziale, che non hanno tenuto conto della peculiarità del calendario scolastico.

Amnistia, indulto. Solo a settembre saranno riaperti i fascicoli su amnistia e indulto, ma in ambito giustizia si segnala la momentanea sospensione dello sciopero della fame del radicale Marco Pannella che ha brindato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La protesta è stata messo in atto "per il rispetto e il diritto della legalità, per la giustizia, i processi e i problemi legati al mondo carcerario".

Riforma fiscale. Via libera della commissione Finanze del Senato a concedere maggiori poteri ad Equitalia ovvero il libero accesso a tutte le informazioni finanziarie che riguardano i contribuenti, come per esempio i conti bancari italiani e quelli all’estero, la compravendita di auto e imbarcazioni, i conti titoli.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il