BusinessOnline - Il portale per i decision maker








FIFA 2016, PES 16: commenti sulla demo, pareri sull'uso, prime impressioni

La demo di PES 2016 si rivela molto interessante, ricca di miglioramenti, lanciando la sfida alla Electronic Arts che risponderÓ solo a settembre con il suo FIFA 16.




Konami ha rilasciato la demo del nuovo PES lo scorso 13 agosto: una scelta che ha permesso alla software house giapponese di far conoscere al pubblico mondiale PES 2016 molto prima del rivale FIFA 16.
Electronic Arts, che ha deciso di aspettare metà Settembre per svelare il suo prodotto calcistico di punta, rischia grosso, perché PES16 pare confermare quanto di buono mostrato lo scorso anno ed andare oltre, pur essendo ancora imperfetto in alcuni ambiti.

Il dualismo tra questi titoli ha visto nel 2015 un cambio al potere: l'utenza ha incoronato PES 2015 quale titolo migliore, dopo tanti anni di regno di FIFA. Questa tendenza sembra essere stata confermata dalla demo di PES 16. Il gioco pare essere stato ulteriormente migliorato dal punto vista della fluidità: i controlli, pur restando quelli classici, restituiscono una risposta convincente al giocatore e le numerose animazione aggiunte sono una festa per gli occhi.

Ma il comparto più visibilmente migliorato è l'intelligenza artificiale di avversari e compagni di squadra. Ci si rende rapidamente conto di quanto i giocatori controllati dalla CPU siano più intraprendenti nella ricerca degli spazi, offrendo una maggiore gamma di possibilità allo sviluppo dell'azione. Altrettanta lucidità si riscontra nelle difese, ancora più reattive, che rendono davvero necessaria una manovra articolata per far breccia. Forse qualche appunto si potrebbe fare al comportamento dei difensori nell'area di rigore, che pare un pò troppo timido; mentre il portiere reagisce con discreta padronanza di sé.

Forse è il comparto grafico quello che non sembra aver subito sufficienti ritocchi, restando un po' troppo approssimativo, rispetto alla cura del dettaglio offerta da FIFA. Anche il menu è rimasto pressoché invariato, quindi decisamente arcaico e pesante. Ciononostante Konami ha piazzato un bel colpo alle attese di FIFA; occorrerà attendere il 10 settembre per scoprire se Electronic Arts sarà all'altezza della situazione.

Comunque vada, sarà una lunga attesa per tutti i possessori di una Xbox 360, Xbox One, Playstation 3, PS4 o PC, ma siamo più che sicuri che ne varrà la pena

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il