BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: quota 100, assegno universale, contributivo. Necessaria flessibilità UE

L'Unione Europea deve mostrare una maggiore flessibilità nei confronti dell'Italia per evitare pesanti ripercussioni sui suoi cittadini.




Brutte notizie per il Governo Renzi. Quel misero +1% per il Pil 2016 stimato dall'agenzia di rating Moody's rischia di mandare all'aria i piani del Premier e dei suoi collaboratori. I fondi per la manovra finanziaria sono necessari se non si vuole incappare nell'aumento di IVA e imposte indirette, conseguenza della clausola di stabilità contenuta nella manovra dell'anno precedente. Senza contare i fondi necessari per le misure da adottare per il 2016.

Si rende necessario a questo punto appellarsi alla clemenza dell'Unione Europea. Sarebbe nell'intenzione del Governo chiedere uno sconto di almeno cinque miliardi di euro che consentirebbe all'Italia di recuperare progressivamente le risorse grazie alla clausola degli investimenti. Bruxelles, infatti, non dovrebbe poter ignorare gli sforzi del Bel Paese per rimettersi in carreggiata dopo anni di immobilismo e crisi economica.

Purtroppo proprio le misure contenute nella manovra finanziaria potrebbero rappresentare un ostacolo. All'Unione Europea (e soprattutto alla Germania) non piace la proposta del Governo di abolire la Tasi sulla prima casa.

Ma Renzi e i suoi devono fare i conti con le promesse fatte ai cittadini: dopo anni di sprechi, infatti, l'opinione pubblica si aspetta misure per combattere la povertà (come per esempio l'assegno universale) e la disoccupazione e rilanciare l'occupazione soprattutto dei giovani anche attraverso le modifiche al sistema delle pensioni (consentendo ad esempio di congedarsi dal lavoro prima dei termini previsti per legge).

Il voto sul contributivo donna atteso per il 9 settembre darà delle indicazioni sulle prossime intenzioni del Governo in merito. Secondo l'Onorevole Maria Luisa Gnecchi l'introduzione di questa misura appianerà le differenze tra uomini e donne nel trattamento previdenziale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il