BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: riferimenti continui a Renzi e collaboratori per interventi in manovra finanziaria

Matteo Renzi, Francesco Boccia e il Presidente del PD Orfini parlano degli interventi da attuare per la manovra finanziaria 2016.




Il Premier Matteo Renzi è stato invitato dai partecipanti alla Festa dell'Unità dello scorso 15 agosto a "Tenere botta". Una dimostrazione di fiducia questa che lo ha spinto l'indomani a scrivere un post su Facebook: dopo aver ringraziato tutti i volontari e i militanti (presenti alla manifestazione e non) per il loro impegno civile, ha sottolineato come il Paese si aspetti da questo Governo misure efficaci che lascino intravedere una luce in fondo al tunnel almeno per le future generazioni.
Renzi è poi tornato a parlare delle pensioni: anche lui pensa che l'ipotesi di un congedo dal posto di lavoro in anticipo rispetto quanto previsto dalla legge attuale possa aiutare a rilanciare la produttività del Bel Paese.

Sulla stessa lunghezza d'onda sembra essere il Presidente del PD Matteo Orfini: per lui l'Italia ha bisogno di un piano di investimenti per la creazione di nuovi posti di lavoro e nuove opportunità di occupazione. Di primaria importanza, poi, è il tema dei precari che non possono restare tali per tutta la vita e dell'assegno universale come misura per combattere la povertà.
Definire il premier un usurpatore per lui è un'esagerazione (oltre che un errore), ma anche Orfini si aspetta dalla manovra finanziaria misure più di sinistra.

Francesco Boccia, Presidente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, crede nella necessità di investimenti strategici come Matteo Orfini. Secondo lui l'Italia ha diritto ad avere riconosciuti nuovi margini dall'Unione Europea anche se questa non rappresenta di certo la soluzione definitiva al problema.
Per quanto riguarda la manovra finanziaria, poi, Boccia pensa che i 25 miliardi previsti siano solo "una cifra minima" e, pur condividendo le misure di diminuzione della pressione fiscale, si augura che il Governo tenga in maggior conto le fasce più deboli.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il