BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità protesta Salvini, riforma codice della strada, indulto, quota 96, riforma musei: novità giovedì oggi

Novità ad oggi, venerdì 21 agosto notizie sui temi caldi degli ultimi mesi: pensioni, riforma codice strada, indulto, quota 96, riforma musei.




Novità e ultime notizie su Governo Renzi di oggi venerdì 21 agosto. I temi caldi degli ultimi mesi sono le pensioni, la riforma del codice della strada, l’indulto, la quota 96 e la riforma musei.

Matteo Salvini, con la sua protesta anti Renzi, critica ferocemente il sistema delle pensioni: i rimborsi di agosto del governo, secondo il leader del Carroccio, sarebbero solo una sorta di "contentino" saldato con una parte delle migliaia di euro tolte al sistema previdenziale dopo il blocco delle indicizzazioni.
A fronte di questa ed altre insoddisfazioni, Salvini ha proposto uno sciopero generale e totalizzante per bloccare l'Italia per tre giorni, dal 6 all'8 novembre, al fine di "mandare a casa" il Governo Renzi. 

Quali sono le ultime notizie di oggi sugli argomenti più gettonati?

Pensioni. Il tema delle pensioni è senza dubbio il più delicato. Si parla negli ultimi giorni di contributivo donna, proposto da Maria Luisa Gnecchi, ma anche di quota 100 (soluzione pensionistica proposta da Padoan) e di assegno universale, ma bisognerà attendere la manovra di settembre.

Riforma codice della strada. È prevista una sostanziale modifica per quel che riguarda il codice della strada, con alcune modifiche che sono contenute nella legge 115 del 29 luglio scorso, e che riguardano in particolare il fatto che si potrà andare in due in motorino (un cinquantino o un 125 cc) a 16 anni. Prevista anche l’introduzione della patente speciale per disabilità per trainare rimorchi senza limiti di peso (a differenza della vecchia regola).

Indulto. Sul delicato tema dell’indulto (e amnistia) per affrontare il problema del sovraffollamento delle carceri ancora si discute: non è infatti stato definito alcun cambiamento, anche se ci si aspettano delle novità a partire da settembre, quando dovrebbe avere inizio la manovra finanziaria proposta dal governo Renzi. Marco Pannella ha temporaneamente sospeso lo sciopero della fame.

Quota 96. Anche su questo tema non vi sono rilevanti novità: si attendono i mesi autunnali (a partire da settembre) nella speranza che la prossima manovra finanziaria possa dare un maggiore respiro anche ai lavoratori della scuola che da anni sono bloccati nell’impossibilità di andare in pensione pur avendone i requisiti.

Riforma musei. Sono stati nominati i direttori dei musei, selezionati per mezzo di un bando internazionale previsto dal "decreto musei" voluto da Franceschini. Secondo questa riforma, le strutture museali hannop una loro autonomia speciale e sono scorporate dalle Soprintendenze.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il