BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Windows 10 aggiornamento prestazioni: le migliori performance su MacBook. Affidabilità e prezzo

Windows 10 stressa i terminali più vecchi: forse è il caso di fare un upgrade. Qualcuno di voi ha detto MacBook? Per quanto possa sembrare bizzarro, forse non è una scelta sbagliata. Capiamo perché.




Windows 10 ha da poco raggiunto i nostri terminali, portando con sé una ventata di innovazione ma anche tutte le problematiche tipiche di un cambio epocale.

In questo scenario rientra l'aumento delle risorse richieste per il funzionamento del nuovo sistema operativo. Gli esperti segnalano che un OS così evoluto e complesso stressa i terminali più datati, non riuscendo a svolgere il proprio lavoro in modo efficiente. Ecco quindi che l'utenza con PC meno potenti si trova nella condizione di dover scegliere se tornare indietro al vecchio sistema operativo, oppure passare ad un terminale nuovo.

In questa seconda ottica interviene l'analisi di alcuni tecnici che, a prima vista, potrebbe suonare come una eresia, ma ha un suo fondamento. Questi esperti suggeriscono all'utente PC di tenere in considerazione, in caso di acquisto di un nuovo terminale, il MacBook. Innanzitutto essi segnalano che i PC necessari per sfruttare al meglio Windows 10, sono potenti e costosi. In questo senso i MacBook non sono certo prodotti economici, ma hanno abbastanza risorse da offrire. L'installazione del SO Microsoft sul Mac avviene senza problemi e, solo dopo 30 giorni di prova comporta la richiesta del pagamento della licenza. D'altra parte il sistema operativo originale OS X rimane sempre disponibile sul MacBook.

Dal punto di vista economico il gioiello Apple costituisce quasi un investimento, poiché nel tempo il suo valore scende lentamente, quindi è facilmente rivendibile senza grosse perdite. Ricordiamo peraltro che il MacBook è uno dei terminali più apprezzati da chi scrive professionalmente, grazie alla sua tastiera.

I tecnici chiudono con un ultimo consiglio: se state pensando di comprare un nuovo terminale, potreste voler attendere il periodo delle festività. Infatti per fine anno dovrebbero essere disponibili i nuovi processori Intel dal nome Skylake. Queste CPU, che vengono definite rivoluzionarie, saranno montate sia da normali PC che dai MacBook: a questo punto non vi resta che scegliere!

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il