BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: i sindacati si giocano credibilità con legge di stabilità, dopo forte calo iscritti

I sindacati registrano un preoccupante calo nel numero degli iscritti soprattutto tra giovani e pensionati. Necessaria una riforma delle organizzazioni per non perdere credibilità.




Brutte notizie per i sindacati che dopo la pubblicazione del numero degli iscritti rischiano di perdere credibilità.

La Cgil dalla fine del 2014 avrebbe perso ben 723.969 iscritti. A ben vedere questa preoccupante cifra è pari solo (si fa per dire) al 13% in meno rispetto all'anno scorso e il sindacato ha ancora davanti a sé tutto l'autunno per recuperare, ma questi numeri non sono da sottovalutare.

A perdere fiducia nei sindacati sarebbero soprattutto i giovani precari, ma si registrano defezioni anche tra le fila dei pensionati (se è vero che la Cisl ha perso tra il 2013 e il 2014 95.302 iscritti e l'emorragia non sembra arrestarsi anche per quest'anno).
Secondo Nino Baseotto, delegato all'organizzazione della segreteria della Cgil, queste cifre sarebbero una conseguenza diretta della legge attuale sul trattamento previdenziale e della flessione sul numero dei lavoratori attivi dovuta alla crisi.

Non va meglio se si vanno a guardare i risultati dei sindacati di categoria: si va dal -2,5% della Fiom al -24% della Filcalms. Anche il Nidil che dovrebbe occuparsi di tutti i lavoratori atipici (precari compresi) registra un -48%, strano visto che è il settore lavorativo in più forte espansione.
A trovare una spiegazione è Claudio Treves, Presidente della Nidil Cgil: per il lavoratore precario con la prospettiva di un lavoro interinale che potrebbe durare anche solo trenta giorni, l'iscrizione al sindacato non è più il primo pensiero.

Situazione diversa, invece, per la Uil che vede crescere progressivamente il numero di iscritti seppur con una flessione considerevole tra il 2013 e il 2014 che verosimilmente si ripeterà per il 2015.

Dopo la pubblicazione di questi dati e le critiche arrivate anche dalla dirigenza del PD si rende necessaria una riflessione sul futuro dei sindacati: per questo la Cgil ha organizzato per il 17 e 18 settembre a Roma una "Conferenza di organizzazione".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il