BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi ultime notizie riforma: la partita fondamentale dei sindacati, quota 100, assegno universale, contributivo

Prevista per il 17 e il 18 settembre una Conferenza di organizzazione per la Cgil che giocherà un ruolo fondamentale per il futuro dei sindacati.




La Cgil ha messo in calendario una Conferenza di organizzazione prevista a Roma i prossimi 17 e 18 settembre. La motivazione di questa decisione (erano anni che non si teneva) risiede nel preoccupante calo degli iscritti cui sono seguite critiche da parte della dirigenza del Partito Democratico.

L'unica che sembra non soffrire, sebbene abbia comunque registrato una contrazione interessante, sembra la Uil che di anno in anno registra membri sempre nuovi.

Lo stesso non può dirsi delle altre associazioni dei lavoratori: persino il sindacato dei lavoratori atipici ha visto diminuire gli iscritti del 48% e secondo il Presidente della Nidil Cgil Claudio Treves il motivo è da ricercarsi proprio nel precariato. Per un lavoratore interinale con la prospettiva di contratti anche di soli trenta giorni l'iscrizione al sindacato non rappresenta certo una priorità.

Numeri in calo anche per le associazioni di categoria le cui defezioni variano dal -24% della Filcams al -12% della Fiom.

Il delegato all'organizzazione della Segreteria della Cgil Nino Baseotto è convinto che questi dati siano una diretta conseguenza del calo delle assunzioni e della disastrosa legge attuale sulle pensioni e invita alla cautela: l'anno non è finito e le associazioni hanno ancora tutto l'autunno per riprendersi.

Parziali o meno, il calo è preoccupante: tra il 2013 e il 2014 la Cisl ha registrato -95.302 iscritti tra i pensionati mentre sono 723.969 i membri in meno all'interno della Cgil, tra i quali si annoverano anche i giovani precari che sembrano avere perso fiducia nei sindacati.
Questo -13% rappresenta un problema non solo per la Cgil, ma per tutte le associazioni dei lavoratori: una perdita di fiducia tale rischia di alleggerirne il peso nella partita delle trattative sulla riforma del trattamento previdenziale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il