BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 6, Android 5.1, 5.1.1, 5, Nexus 5 2015, Project Ara: novità settimana aggiornamento e nuovi cellulari Google

Grandi manovre Google: prime immagini del Nexus 5 2015, si lavora con Huawei al nuovo Nexus 6. Ad autunno arriva Marshmallow, mentre slitta Project Ara.




Se in casa Apple si attende a giorni l’annuncio dell’iPhone 7, non si può dire che Google stia con le mani in mano. Al contrario, è un periodo di intensa attività a Mountain Valley, culminata recentemente con l’ufficializzazione di Marshmallow, il nuovo Android in uscita questo autunno.

Ma le novità non si fermano qua: sono trapelati i primi scatti al nuovo Nexus 5 2015. Le immagini  mostrano il terminale che sostituirà il precedente modello, dotato di schermo da 5,2”, sensore per le impronte digitali e specifiche tecniche di tutto rispetto per un telefono budget. Infatti questo Nexus 5 2015 sarà il terminale di fascia economica, ma Google si appresta a rilasciare poco dopo, anche un nuovo Nexus 6. Per la punta di diamante del settore smartphone con i suoi 5,7”, Google si avvarrà invece del supporto di Huawei. Ovviamente entrambi i terminali saranno forniti del nuovissimo sistema operativo Android, il famoso Marshmallow che continua a far parlare di sé. Le ultime notizie vogliono il Google Now Launcher, originariamente integrato al SO, messo a disposizione per il download, seppure in versione preview, quindi incompleta. Buone nuove per chi vuole provare il brivido del cambio generazionale.

Se tutto procede a gonfie vele per Nexus ed Android, lo stesso non si può dire del rivoluzionario Project Ara. Il team di sviluppatori che sta lavorando al telefono modulare, ha confermato il ritardo che porterà a posporre i test previsti fino al 2016. Per chi non ne fosse a conoscenza, il Project Ara consiste nel tentativo di produrre uno smartphone dalla componentistica intercambiabile, come un qualsiasi PC. Pensate ad un cellulare in cui potete sostituire la fotocamere, il processore, semplicemente smontando il pezzo…Non sappiamo quanto tempo ci vorrà, ma gli sviluppatori che lavorano ad un simile progetto hanno tutto il nostro sostegno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il