BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie discorsi Renzi, Ministri Lavoro, Economia in meeting Cl. Resoconto, cosa hanno detto (AGGIORNATO)

Renzi ha partecipato al Meeting di Cl. Ecco le novità per quanto riguarda le pensioni




AGGIORNAMENTO: Interessanti seppur ancora poco chiare e abbastanza deludenti le parole dei Ministri dell'economia e del Lavoro (soprattutto di quets'ultimo) sulle novità riguardo le pensioni nei discorsi fatti al meeting di Cl dopo le mancate dichiarazioni di Renzi. In questo articolo abbiamo fatto un reseconto e alcune considerazioni

Grande attesa per la conferenza di Renzi al meeting di Rimini per quanto riguarda eventuali novità sulle pensioni eppure sono stati trattati tutti gli argomenti dal Premier, ma nulla su la riforma pensioni e gli interventi fattibili per modificare l'attuale legge.

E dire che lo stesso Renzi più volte dal mese di Giugno, anche in occasione delle Festa dell'Unità ultima una settimana fa, ha sempre fatto almeno un riferimento al tema delle pensioni, anche se sempre, al momento, abbastanza generico. La stessa cosa fatta da Padoan, mentre Poletti pur sbilanciandosi di più, non ha ancora prodotto un piuano del suo Ministero da proporre nella discussione sulla riforma delle pensioni che dovrebbe avvenire nella Legge Finanziaria.

Ben più netto e chiaro è stato finora Boeri, a cui, comunque Renzi ha delegato in primis le novità eventuali sulle pensioni e che insieme ai tencici del Ministero del Tesoro sembra stia realizzando una legge sulla pensioni anticipata basata sul contributivo e mini pensione che presenta, comunque, ancora numerosi ostacoli, problemi e temi da approfondire e affrontare.

Durante il suo discorso, Renzi è stato chiaro sulla continuazione delle riforma sia della pubblica amministrazione che della scuola e a livello di tasse sia per quanto riguarda il peso globale su cittadini ed imprese che sul taglio Imu e Tasi per l'anno prossimo.
Un intervento, dunque, a 360 gradi, che volutamente ha omesso il tema delle coppie di fatto e probabilmente quello delle pensioni. Due temi molto delicati, seppur per aspetti diversi.

D'altra parte la situazione economica è complessa, lo abbiamo visto da tutti gli ultimi dati, e l'Ue sembra non vedere di buon occhio ancora una volta un intervento su una delle poche manovre completamente riuscite finora all'Italia e sbandierata di ogni occasione come fonte di miliardi di risparmi.
Senza dimenticare che le promesse attuali di Renzi tra copertura  da trovare quest'anno per l'anno scorso e fondi per quelle di quest'anno si possono stimare per circa 130-150 miliardi di euro.

E, dunque, anche i 10-20 miliardi di fondi che servirebbero per le pensioni (che sarebbero poi sicramente recuperati perchè come sempre abbiamo detto sono anticipi su ancora maggiori risparmi dati da un sistema di penalizzazioni e contributivo) sono assai impegnativi da ricavare. 
Vedremo se gli interventi di Poletti e Padoan, attesi per mercoeldì, sapranno delineare qualcosa in più sul tema atteso delle pensioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il