BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 6 e Android 5.1, 5.1.1: diversi vantaggi con ultimo e nuovo aggiornamento grazie a meno applicazioni preinstallate

Google non obbligherà più ad avere tutte le sue app sul telefono.




Si avvicina la data di lancio di Android 6, che si chiamerà Marshmellow, per molti degli smartphone con il robottino verde. L’upgrade ad Android 6.0 Marshmellow inizierà infatti subito con il nuovo anno ma verrà supportato solo da una lista selezionata di smartphone e tablet.

Pensando ad LG ad esempio, c’è da dire innanzitutto che molti utenti sono ancora in attesa della versione 5.1.1 (alcuni addirittura lamentano il mancato upgrade al 5.1); per la nuova versione invece saranno interessati gli LG G2, G3, G4.

Samsung invece ha distribuito una infografica in cui spiega le principali novità che arriveranno con il passaggio ad Android 6 e ha poi distribuito anche la lista dei dispositivi interessati che saranno questi: Samsung Galaxy Note 5, Samsung Galaxy S6 Edge+, Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 Duos, Samsung Galaxy S6 Edge, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 4 Duos, Samsung Galaxy Note Edge, Samsung Galaxy ALPHA, Samsung Galaxy Tab A. Google intanto ha rilasciato anche la Develope Review 3 per i dispositivi Nexus e anche il nuovo SDK di Android 6.0, che consentirà agli sviluppatori di realizzare più semplicemente le applicazioni.

Da questa salta all’occhio da subito la scelta di Google di cambiare le policy delle Google Apps: i produttori di smartphone Android potranno infatti installarne molte meno (le app saranno comunque disponibili sul Play Store) lasciando quindi più memoria sugli smartphone disponibile.

Il tutto, oltre che sui vantaggi di spazio, si tradurrà ovviamente in aumento delle prestazioni del telefono e sulla durata della batteria. Resteranno obbligatorie, per chi firmerà l’accordo con Google: Foto, Maps, Calendario, Hangout, Gmail e Google Now.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il