BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie difficile quota 100, assegno universale,contributivo in decreti attuativi riforma pubblica amministrazione

Al via la prossima settimana approvazione decreti attuativi della riforma della P.A. e non solo: cosa prevedono e quali le possibili novità pensioni




La prossima settimana arrivano in CdM gli ultimi quattro decreti attuativi del Jobs Act, che però non prevedono nulla sulle pensioni, e i decreti attuativi della legge delega sulla riforma della Pubblica Amministrazione. E sarà importante vedere cosa accadrà e cosa cambierà considerando che, nonostante al momento non sia previsto nulla relativo alle pensioni, qualsiasi possibile novità varrebbe sì per gli statali ma pronta ad essere estesa anche ai lavoratori privati, per evitare si creino discriminazioni, rappresentando, dunque, primi interventi pensionistici per tutti.

Le novità finora trapelate prevedono l’immediato via alla nuova norma sul silenzio-assenso; dopo di chè si attendono i provvedimenti attuativi che tagliano del 50% i tempi dei procedimenti relativi alle grandi opere e sulla razionalizzazione delle spese da parte della P.A.

Entro 12 mesi attesa poi l'approvazione dei decreti attuativi per la maggior parte delle deleghe previste dalla legge, dalle norme sulla cittadinanza digitale, come banda ultralarga, wi-fi free negli uffici, software open source, a quelle sullo snellimento delle procedure della conferenza di servizi, al taglio delle prefetture a quello delle camere di commercio, che si ridurranno da 105 a 60, alla riforma della dirigenza pubblica, al riordino delle.

Nel 2017 arriveranno anche i decreti di riforma del pubblico impiego con le nuove norme sui concorsi. Come detto, nessuna novità pensioni, da quota 100, mini pensione, contributivo ma anche assegno universale, dovrebbe al momento rientrare nei provvedimenti che cambieranno il mondo della P.A., nemmeno quella proposta di ricambio generazionale che, ripetutamente proposta dallo stesso ministro della P.A. Madia, avrebbe dovuto svecchiare il comparto della pubblica amministrazione italiana e permettere di dare nuovo slancio all’occupazione giovanile.


 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il