Calendario ponti, vacanze, feste e festività dopo ferie estate. Tutte le date scuole chiuse e lavoro, uffici e aziende

Terminate le ferie estive tutti già in attesa delle prossime feste: calendari ad oggi per le scuole e non solo. Quando le prossime vacanze?

Calendario ponti, vacanze, feste e festi


Terminate le ferie estive, tutti di nuovo a lavoro e in cattedra per un nuovo anno lavorativo, c’è già chi, con la malinconia di mare e sole, pensa già alle prossime festività. Ma quando arriveranno? Innanzitutto chiariamo le date di inizio dell’anno scolastico nelle diverse regioni italiane: i primi ad iniziare la scuola saranno gli studenti della provincia di Bolzano il 7 settembre, il 9 toccherà agli studenti del Molise e il 10 alla provincia di Trento. Il 14 settembre nuovo anno scolastico al via in Lombardia, Piemonte, Sicilia, Abruzzo, Calabria, Basilicata, Umbria, Liguria, Friuli, Marche, Sardegna e Valle d’Aosta; il 15 settembre toccherà a Lazio, Emilia Romagna e Toscana e, infine, il 16 a Puglia e Veneto.

Come ogni anno, le prime feste a Scuola ma anche lavorative sono quelle del Ponte di Tutti i Santi, che ormai si celebra come Festa di Halloween: lunedì 2 novembre rimarranno pertanto chiuse le scuole di Lazio, Basilicata, Calabria, Marche, Puglia, Umbria, Liguria, Emilia Romagna e la provincia di Bolzano. Il ponte di Ognissanti potrebbe essere occasione di ponte anche per i lavoratori che con un lunedì di festa potrebbero approfittarne per trascorrere qualche giorno fuori con famiglia, amici, compagni.

Chiuse le scuole di tutta Italia poi lunedì 7 dicembre per il ponte dell’Immacolata che si celebra martedì 8 dicembre. Stesso giorno di ponte potrebbe valere anche per i lavoratori, soprattutto autonomi, occasione di un lungo week end fuori per chi può permetterselo. Solo qualche settimana poi e ci saranno le feste natalizie che per studenti e professori saranno più lunghe rispetto a quelle di altri lavoratori statali ma anche privati. Diversi i giorni di inizio e fine nelle diverse regioni italiane: dal 23 dicembre al 7 gennaio saranno chiuse le scuole di Molise, Calabria, Lazio; dal 23 dicembre al 5 gennaio quelle di Liguria, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Provincia di Trento, Piemonte, Valle d’Aosta e Piemonte.

Gli studenti siciliani, invece, si fermeranno dal 22 dicembre al 7 gennaio. Per i lavoratori privati, chi ha facoltà di farlo, potrà andare in ferire martedì 23 dicembre o lavorare fino alla mezza giornata di mercoledì 24 per poi ritornare a lavoro lunedì 4 gennaio e rifermarsi mercoledì 6, o prolungare lo stop direttamente fino al 7 gennaio. Probabilmente questi stessi lavoratori per rifermarsi dovranno aspettare Pasqua, mentre gli studenti si attenderà il Carnevale, quando le scuole saranno di nuovo chiuse in Piemonte dal 6 al 9 febbraio 2016, in Veneto, Valle d’Aosta e Friuli dall’8 al 10 febbraio, solo 8 e 9 febbraio in Basilicata e a Trento, solo il 9 febbraio (Martedì Grasso) in Sardegna.

Doppi festeggiamenti in Lombardia, quando si festeggerà l’8 e il 9 febbraio il rituale romano, il 12 e il 13 il Carnevale Ambrosiano. Le vacanze pasquali a scuola saranno per la maggior parte delle regioni dal 24 al 29 marzo e solo per alcune regioni come Abruzzo, Umbria, Veneto il rientro è fissato per il 30 marzo. Tutti fermi poi, studenti e lavoratori, per il ponte del 25 aprile, che quest’anno cade di lunedì, mentre chi attende l’ulteriore stop del primo maggio sarà deluso perché nel 2016 cade di domenica.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il