BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie precoci e usuranti Governo Renzi: contributivo donna e quindicenni se approvati aprono passaggio quota 41

Novità pensioni per precoci e usuranti più probabile con approvazione proroga contributivo donna e non solo: le ultime notizie e richieste in Manovra di ottobre




Cresce l’attenzione da parte di cittadini ma anche politici e non solo per capire quali e se ci saranno novità pensioni nella prossima Manovra Finanziaria che deve essere presentata entro il 15 ottobre. Tra le tante misure annunciare, come piano famiglia, taglio tasse, piano di rilancio del Mezzogiorno, non figurano al momento interventi sulle pensioni, nonostante le ultime notizie sull’andamento economico siano migliori rispetto a quelle passate. Gli ultimi dati Istat, resi noti proprio ieri, hanno, infatti, attestato una ripresa del Pil ma anche dell’occupazione, soprattutto giovanile, ma questo non basta per aprire definitivamente a interventi pensionistici.

Perché l’apertura, soprattutto da parte dell’Ue, possa essere confermata, è necessario che la crescita sia costante e continua e allora si potrebbero aprire spiragli decisamente positivi di intervento. Se, dunque, nella Manovra di ottobre non si prospetta nulla di buono o se ci sarà qualcosa si tratterà comunque di interventi minimi, crescono in questo ultimo periodo pressioni perché almeno di intervenga per quelle categorie di persone, come usuranti e precoci, che sono stati fortemente penalizzati dalle norme oggi in vigore.

La proposta su cui si punta per permettere loro di poter andare in pensione prima rispetto alla soglia fissata dei 66 anni è quella proposta da Cesare Damiano di uscita con 41 anni di contributi, senza penalizzazioni, e indipendentemente dall’età anagrafica, misura che farebbe decisamente comodo a chi ha iniziato a lavorare fin da giovanissimo.

E si tratta di una modifica all’attuale legge che potrebbe essere più fattibile se, dopo la riunione della Commissione Lavoro di mercoledì prossimo 9 settembre, passasse la proroga del contributivo donna e le modifiche di uscita per i quindicenni, perché rappresenterebbero già le prime correzioni concrete della legge pensioni in vigore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il