BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novitÓ Renzi radicalmente cambia strategia, riforma sanitÓ, amnistia, indulto, riforma Equitalia: novitÓ oggi lunedý

Le novitÓ del governo Renzi ad oggi lunedý 7 settembre tra novitÓ pensioni, Equitalia e riforma SanitÓ, carceri e quota 96 della scuola.




Novità sulle pensioni oggi lunedì 7 settembre potenzialmente molto interessante in quanto la strategia di Renzi potrebbe essere cambiata ma bisognerà vedere cosa accadrà nelle prossime settimane per rendersi conto effettivamente della strada da intraprendere in questo senso. Poco interessanti ancora le ultime notizie su questione carceraria e caso dei quota 96 della scuola ancora in attese di risposte, mentre prosegue la riforma della Sanità.

Pensioni: La strategia di lavoro del premier Renzi sulle pensioni potrebbe essere cambiata: se fino allo scorso mese aveva parlato di eventuali novità per aumenti degli assegni minimi e per una maggiore flessibilità in uscita per tutti, e qualche settimana fa, insieme al presidente dell’Inps Boeri, ha sostenuto la nuova legge ibrida, combinazione di piani di quota 100, contributivo e mini pensione, le novità sembrano indirizzare verso un nuovo piano di lavoro, forse in vista della prossima Manovra Finanziaria. Fino, infatti, alla presentazione del nuovo Def, il 20 settembre, che definirà le risorse disponibili da usare per le misure della Manovra Finanziaria, la nuova strategia del premier è quella di rimanere in silenzio, fino a quando cioè non avrà certezza della fattibilità di interventi attesi. Questo, probabilmente, il motivo per cui nei giorni scorsi ha invece parlato di piano famiglia tra le priorità da attuare, così come di piano assistenziale e taglio tasse. L’intenzione iniziale di Renzi era quella di inserire piano famiglie e taglio tasse nel decreto welfare e poi di realizzare interventi sulle pensioni insieme al presidente dell’Inps Boeri, ma ci sono ora diversi problemi da superare, dalla divergenza tra i vari partiti e all’interno del Pd stesso sugli interventi da attuare, ai blocchi dei tecnici del Ministero delle Finanze.

Riforma Fisco Equitalia: Nuova riforma in vista per Equitalia: sono approdati venerdì in CdM i decreti attuativi della Delega Fiscale dedicati a riscossione delle cartelle di Equitalia e riduzione dell'aggio, sconti fiscali e tax expanditure, evasione, contenzioso e sanzioni tributarie. riforma della riscossione che introduce numerose novità relative alle cartelle di Equitalia. Per quanto riguarda l’aggio, cioè la percentuale sulle somme riscosse per conto dello Stato che Equitalia, come agenzia fiscale, incassa per finanziarsi, sono previste riduzioni dal 4,65% all’1% per chi paga subito e spontaneamente e dall’8 al 6% dopo i primi 60 giorni. Passando alla gestione delle rate Equitalia, prevista la possibilità di piccoli ritardi, per un massimo di 7 giorni nei casi di pagamento di rate; richiesta di un secondo piano di rateizzazione, dopo la decadenza dal primo; e richiesta di sospensione di pagamenti in caso di difficoltà entro 60 giorni.

Indulto e amnistia: Papa Francesco lancia un nuovo appello per l'approvazione delle misure di indulto e amnistia, il ministro dell'Interno Alfano non ne è favorevole e dichiara che coloro che commettono reati devono scontare tutta la loro pena, e il ministro della giustizia Orlando ritiene non siano urgenti, continuano a ribadire che l'emergenza carceraria è quasi un problema risolto. Ma i numeri non dicono proprio questo. Crescono infatti le denunce da parte dei detenuti di condizioni igieniche precarie, continuano i tentativi di suicidio in carcere ed anche le aggressioni nei confronti di agenti della Polizia Penitenziaria e questo deriva soprattutto da condizioni di vita drammatiche cui sono costretti i detenuti nelle carceri italiane.

Quota 96: Sono pochi gli interessati di quota 96 che sperano possano essere definite soluzioni per il loro congedo definitivo entro la settimana prossima. Mercoledì 9 infatti si riunisce di nuovo la Commissione Lavoro per il primo voto alla proroga del contributivo donna e per discutere della questione dei lavoratori cosiddetti quindicenni e c’è chi auspica una chiusura anche del caso dei lavoratori della scuola ancora a lavoro pur avendo ormai maturato da tre anni i requisiti per accedere alla pensione.

Riforma sanità: La riforma della Sanità continua a procedere sia a livello regionale che nazionale. Mentre sono stati confermati i primi tagli, che hanno già suscitato polemiche, arrivano anche ulteriori novità, come il fascicolo sanitario elettronico, per rendere più semplice per i cittadini l'esercizio del diritto alla salute. Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato il regolamento che è inserito nel quadro della nuova sanità digitale. Il fascicolo sanitario elettronico comprende dati e documenti digitali di tipo sanitario e socio-sanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti l'assistito, che ha come scopo principale quello di agevolare l'assistenza al paziente, offrire un servizio che può facilitare l'integrazione delle diverse competenze professionali, fornire una base informativa consistente, contribuendo al miglioramento di tutte le attività assistenziali e di cura. Il nuovo fascicolo permetterà anche di evitare, attraverso i resoconti, l'incrocio dei dati e la trasparenza di essi, di evitare inefficienze e contribuirà a migliorare la programmazione, il controllo e la valutazione del sistema sanitario nel suo complesso, in un contesto sia italiano che europeo.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il