BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie senza novità nel DEF ufficiali come dimostrato quota 100, assegno universale, mini pensioni solo parole

Nessuna novità pensioni in prossima Manovra Finanziaria di ottobre se non arrivano risorse disponibili da revisione Def: le ultime notizie




La revisione del Def, il Documento di Economia e Finanza base per la definizione delle misure nella Manovra Finanziaria di ottobre, sarà fondamentale per capire come e se si potrà agire sulla strada di novità pensioni. Le ultime notizie su possibili misure da inserire nella Manovra non sono però molto positive, anzi, è probabile che, esattamente come accaduto l’anno scorso, nella prossima Manovra non rientri alcun intervento sulle pensioni.

Ma non c’è da stupirsi, visto che da tempo ormai si dice che in mancanza di risorse economiche difficilmente si possono cambiare le pensioni. Ciò significa che se dal Def non dovessero risultare ulteriori fondi, oltre quelli necessari per coprire le misure obbligatorie da inserire nella Manovra di ottobre, tutte le novità sulle pensioni verrebbero ancora rimandate, probabilmente al prossimo anno, e ci potrebbe essere spazio solo per il decreto previdenza che vuole il premier Renzi.

In questo caso però non rientrerebbe nulla su quota 100, mini pensione, contributivo, mentre potrebbe esserci l’assegno universale, insieme a quegli interventi negativi sostenuti anche da commissario per la spending review Gutgeld e presidente dell’Inps Boeri. Stiamo parlando di tagli a pensioni di invalidità, reversibilità, guerra e baby pensioni che potrebbero permettere di recuperare nuove risorse da reinvestire sempre nelle pensioni e di ristabilire equità sociale.

Per quanto riguarda poi l’assegno universale, bisogna innanzitutto capire da dove recuperare le coperture necessarie e quindi se sarà confermato il contributo di solidarietà sulle pensioni più elevate, che dovrebbero aggirarsi intorno ai 3mila euro, e a chi destinarlo, se a tutti, come chiede il M5S, agli over 55 che perdono il lavoro come ha detto Boeri, o a coloro che perdono il lavoro ma dimostrano di essere concretamente alla ricerca di una nuova occupazione come invece sostiene il Ministro del Lavoro.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il