BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità in Legge Stabilità dettagli inediti, imposte, detrazione fisco ristrutturazione casa.Misure e novità Governo Renzi

Piano di taglio tasse per imprese e famiglie, piano di rilancio per l’economia del Sud e proroga bonus mobili e ristrutturazioni edilizie. Nulla sulle pensioni. Le misure ad oggi della prossima Manovra




AGGIORNAMENTO: Continuano le novità sulla pensioni nella Legge di Stabilità 2015-2016 del Governo Renzi dopo le ultime notizie che parlavano di modifiche nulle poi smentite. E il lavoro pare procedere su più aspetti seppur con diversi piani e tempistiche come abbiamo spiegato in questo articolo

Pochissime se non nulle le possibilità di approvare novità pensioni nella prossima Legge di Stabilità. A confermalo le ultime notizie che riportano l’interesse del governo innanzitutto orientato verso altri interventi, ancora una volta, considerati prioritari. A questo si aggiunge il fatto che le risorse economiche per agire con modifiche sull’attuale legge pensionistiche sono decisamente ridotte. E così, come già accaduto l’anno scorso, dopo aver parlato per mesi di novità pensioni, sistemi da definire e approvare tra quota 100, mini pensione e contributivo, e discusso dell’assegno universale, nulla sarà fatto concretamente.

Tutto potrebbe essere rimandato anche per proroga del contributivo donna e lavoratori quindicenni, che saranno discussi mercoledì 9 in Commissione Lavoro, e futuri interventi potrebbero arrivare solo con il decreto previdenza forse a inizio 2016 e che potrebbe contenere l’assegno universale, ma limitato agli over 55 che perdono il lavoro, e la legge ibrida Renzi-Boeri, che combinando tutti i piani di prepensionamento, da quota 100 a mini pensione, a contributivo, potrebbe rappresentare un ottimo compromesso tra le diverse posizioni di vari partiti.

Se per le pensioni non si prospetta nulla di buono, per la prossima Legge di Stabilità il governo ha annunciato un taglio delle tasse per famiglie e imprese, un piano di rilancio per il Mezzogiorno, novità ancora per i regimi dei minimi e la proroga del bonus mobili e ristrutturazioni edilizie. Il premier Renzi ha, infatti, annunciato la cancellazione di Imu e Tasi a partire dal 2016, anche se Corte dei Conti e Bankitalia si oppongono, ma anche un taglio Ires per le imprese del Sud e misure di riduzione fiscale, sempre adeguate alla copertura finanziaria disponibile, per essere sostenibili senza pesare su altre spese.

Altra novità riguarda al Mezzogiorno e il nuovo piano di rilancio del Sud. L'ipotesi è quella di un  bonus fiscale per le Pmi per incentivare le imprese con un ammortamento del 40% del valore degli investimenti in macchinari produttivi. L'intervento varrebbe in realtà per tutto il territorio nazionale, ma per il Sud è previsto un potenziamento legato alla riduzione del periodo obbligatorio di ammortamento. Tra gli altri interventi, anche la proroga dell'incentivo alle assunzioni, già previsto dalla scorsa Legge di Stabilità ma dovrebbe scadere a dicembre.

La proposta è quella di prorogarlo per un altro anno e di potenziarlo per il Sud in caso di assunzioni stabili under 30, donne e over 55, insieme all’ide del rilancio delle infrastrutture pubbliche del Sud, in particolare il rinnovo delle reti ferroviarie e autostradali: ferrovia veloce Napoli-Bari e della Palermo-Messina-Catania. Ci si avvia, inoltre, alla proroga del bonus mobili e ristrutturazioni edilizie volte a lavori di efficientamento energetico. Le regole dovrebbero essere quelle già valide l’anno scorso ma con possibilità di estensione della platea di beneficiari anche chi vive in affitto, a patto che dimostri di aver effettivamente sostenuto la spesa dichiarata.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il