BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Hewlett-Packard, utile e ricavi in rialzo sopra attese in trim2

Hewlett-Packard ha riportato nel secondo trimestre chiuso a fine aprile un utile in rialzo del 9%, grazie ai tagli effettuati sui posti di lavoro, e ricavi cresciuti in tutte le divisioni del gruppo



Hewlett-Packard ha riportato nel secondo trimestre chiuso a fine aprile un utile in rialzo del 9%, grazie ai tagli effettuati sui posti di lavoro, e ricavi cresciuti in tutte le divisioni del gruppo.

L'utile netto è salito a 966 milioni di dollari, o 33 centesimi per azione, da 884 milioni o 29 centesimi per azione di un anno fa. I ricavi sono cresciuti del 7,2% a 21,6 miliardi da 20,1 miliardi.

Escludendo le poste straordinarie, HP ha riportato un eps di 37 centesimi, leggermente al di sopra della proiezione di 36 centesimi secondo Reuters Estimates. Anche i ricavi sono risultati superiori al consensus, che in media aveva rilevato una previsione di 21,352 miliardi.

Per il trimestre in corso, il gruppo californiano prevede un fatturato tra 20,3 e 20,7 miliardi e un utile per azione prima delle poste straordinarie compreso tra 29 e 31 centesimi, mentre gli analisti si attendono un eps di 32 centesimi su ricavi a 20,4 miliardi.

L'amministratore delegato Mark Hurd, in carica da aprile dopo l'uscita di scena di Carly Fiorina, ha indicato che probabilmente verranno tagliati altri posti di lavoro, dopo i 2.000 licenziamenti già effettuati nella divisione stampanti, maggiormente penalizzata dalla concorrenza sui prezzi.

Nella seduta afterhour il titolo è balzato del 4% a 22,35 dollari, dopo la chiusura a 21,55 sul Dow Jones.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il