BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie scenari che avanzano da conferme che Renzi, Parlamento e Ministeri procedono a studio piani

Sono sempre più diverse le posizioni del mondo politico sulla questione pensioni e si susseguono annunci e smentite: le ultime notizie




Dopo settimane di annunci e smentite su possibili novità pensioni, sempre più incerte, le ultime notizie ripartono dalla discussione che domani, mercoledì 9 settembre, si terrà in Commissione Lavoro sulla proroga del contributivo donna, appuntamento che potrebbe dare il via ad una vera e propria battaglia tra Parlamento, governo e Ministeri. Se, infatti, da una parte, a causa dei una situazione economica non  proprio florida e di mancanza di fondi tutti frenano sulla possibilità di intervenire sull’attuale legge pensionistica,, dall’altra, nessuno rinuncia a rilanciarvi, soprattutto per non perdere voti in vista delle prossime elezioni 2016.

E non puntare sulle pensioni sarebbe una mossa decisamente poco astuta, considerando che si tratta di un tema particolarmente caro ai cittadini. Il voto di domani sulla proroga del contributivo donna sarà solo il primo passo verso ulteriori dibattiti che cercheranno di inserire nella Manovra Finanziaria di ottobre modifiche su pensioni che però qualche giorno fa sono state smentite.

L’esito della discussione di domani sulla proroga del contributivo donna potrebbe essere particolarmente importante e significativo in vista di ulteriori novità pensioni, anche se i recenti silenzi di premier Renzi e ministro dell’Economia Padoan, le dichiarazioni del viceministro Morando, secondo cui non si sarebbe fatto nulla per le pensioni nell’immediato, ma poi ha contemplato la possibilità di interventi a costo zero, privilegiando però un piano famiglia, non fanno ben sperare.
 
I sindacati, però, non ci stanno e rilanciano sulla richiesta al governo di immediati interventi sulle pensioni. Sulla questione è intervenuto anche il presidente di Confindustria Squinzi, che ha spiegato come il problema sia diventato serio, ben consapevole, inoltre, del fatto che modificare le pensioni, abbassando età e contributi, possa potenzialmente diminuire la disoccupazione, aumentando i posti di lavoro per i giovani e anche la produttività. Dopo settimane di silenzio, anche Renzi è tornato a parlare dell’intenzione di fare qualcosa per le pensioni, ma resta da capire cosa esattamente e se e quando potranno realmente essere messe in atto le novità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il